Battaglin mette l’undicesima! Il Bassano è ancora suo

0


E con quella colta stasera fanno undici! Undici vittorie assolute per Alessandro Battaglin nel Rally Città di Bassano giunto alla 37^ edizione. L’ultima volta era stato dieci anni fa, nel 2010, in coppia con Gianni Marchi. Poi solo piazzamenti e ritiri quando lo striscione d’arrivo era a un passo. La lunga rincorsa finalmente è terminata.

Affiancato da Selena Pagliarini, il  marosticense ha sfruttato con abilità le caratteristiche della Hyundai I20 Wrc, aggiudicandosi quattro delle cinque prove disputate (la direzione gara è stata costretta ad annullare la ripetizione di S. Luca per liberare la strada dalle auto incidentale e per consentire all’ambulanza di soccorrere una donna che in seguito ad una caduta è stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari), lasciando l’ultima, a risultato ormai in cassaforte, a Manuel Sossella con una Ford Fiesta RS Wrc. Un rientro al di sotto delle aspettative, quello del campione vicentino, fermo da un anno, ma onorato dall’ultimo riscontro cronometrico. La piazza d’onore, comunque, è andata al vincitore di 12 mesi fa, Damiano De Tommaso, al volante di una Skoda Fabia R5, assecondato da Patrick Bernardi, regolarissimo su tutte le frazioni, che ha preceduto  di 6″5 proprio Sossella. Con questo piazzamento il varesino ha posto una seria ipoteca sull’International Rally Cup. L’appuntamento decisivo è a dicembre con l’Appennino Reggiano e tanto Battaglin quanto Sossella potrebbero però mettersi di traverso perchè la gara avrà coefficiente doppio. Il quarto posto è stato appannaggio di Andrea Dal Ponte, in coppia con Enrico Tessaro (Fabia R5) davanti a Rovatti-Lombardi (Fabia R5). Solo sesto Paolo Porro con la sua Ford Fiesta Wrc e Cargnelutti alle note, una prestazione al di sotto del suo potenziale che è molto elevato. Primo degli stranieri e settimo assoluto l’austriaco Simon Wagner, Winter il navigatore. Con la Skoda Fabia aveva impressionato tutti allo shake down piazzandosi alle spalle del velocissimo Battaglin.

Antonio Rusce, scattato con il numero uno sulle portiere, ha fatto sua l’ottava piazza. In mattinata alla ripartenza ha vissuto attimi difficili perchè la sua Fabia non voleva saperne di partire. Solo con l’aiuto della “compagnia della spinta” è riuscito ad avviare il motore quando ormai il suo minuto stava per scadere.

Razzini-Pollet si sono classificati noni assoluti mentre la top ten è stata chiusa da Lovisetto-Cracco con una Volkswagen Polo R5. Ottima la prestazione di Piedomenico Fiorese e Francesco Zannoni, diciottesimi e primi della categoria R4 con una Mitsubishi Lancer Evo X.

Grande soddisfazione per gli uomini della scuderia organizzatrice, la Bassano Rally Racing, riusciti a rimettere in carreggiata la gara dopo il notevole ritardo accumulato per le continue sospensioni della prova di S. Luca