A Bassano la festa dell’atletica a scuola

0

Martedì 24 aprile  il campo di atletica di via Rosmini ha ospitato la finale provinciale dei Campionati Studenteschi di Atletica Leggera riservata  agli  istituti superiori  della provincia. Sono 23  gli istituti partecipanti (con la squadra o con atleti a livello individuale)  che hanno superato le precedenti selezioni nei concentramenti di Schio, Vicenza e Bassano: solo due istituti  a livello maschile e due a livello femminile accederanno alla Finale Regionale in programma nel mese di maggio a Vicenza.

La città di Bassano del Grappa si è resa disponibile ad ospitare l’importante evento per onorare, anche a livello scolastico, il titolo di “Bassano città europea dello sport 2018”.

Grande fermento tra i docenti bassanesi di Scienze Motorie e Sportive che, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, hanno dimostrato una grande professionalità e capacità di collaborazione, dividendosi e gestendo alla perfezione le varie mansioni organizzative.

Di collaborazione e di inclusione ha parlato anche il Sindaco Riccardo Poletto, intervenuto per dare il benvenuto ai più di 200 atleti presenti. L’Amministrazione Comunale, vicina al mondo della scuola, ha offerto, oltre alla maglietta per il vincitore di ciascuna specialità, anche una medaglia riservata al primo atleta non tesserato presente in classifica, riconoscendo l’aspetto promozionale che la scuola svolge nell’avvicinarsi a questo bellissimo sport.

Le pedane e le gare in corsia sono state supervisionate da tecnici FIDAL che hanno accompagnato il lavoro dei Studenti/Giudici. Questa è un’altra bella tradizione iniziata proprio a Bassano e che altre realtà ci invidiano: sono gli studenti stessi, dopo aver frequentato un corso di preparazione, a coordinare le gare con precisione, serietà e competenza tanto da guadagnarsi, oltre che i complimenti dei tecnici FIDAL stessi, la proposta di inserire questo servizio nel progetto di ‘alternanza scuola-lavoro’.  Piacevolissimo il fatto che alcuni ex Studenti/Giudici sono tornati, per questa occasione, a dar man-forte ai loro compagni anche se hanno già finito le superiori e stanno frequentando l’università.

La giornata soleggiata ha fatto da sfondo a competizioni tecnicamente molto valide in cui si sono raggiunti risultati di livello nazionale come nella pedana del disco dove Diletta Fortuna del liceo “Lioy” vince la gara con un lancio di 49,14 metri (miglior  misura italiana stagionale di categoria),  nella pedana del salto in alto in cui si sono confrontati alla misura di 1,93 Liyu Scarlassara (liceo Quadri) ed  Edoardo Pisani (istituto Montagna) e nel salto in lungo dove Matteo Cariolato (istituto Trisino di Valdagno) fa registrare un ottimo 6,23.

Nelle gare di pista ottimo il risultato   della staffetta del liceo “Brocchi” che ferma il cronometro sul tempo di 49”62, di Martina Guizzon (liceo Da Ponte) che vince i 100mt con il tempo di 12”12 , di Nicola Cristofori (istituto Remondini) che ferma il cronometro della gara dei 1000 metri maschili sul tempo di 2’44 e Anna Rossi (liceo Da Ponte) che, sempre nei m.1000, ottiene un eccellente 3’15.

Sicuramente sono presenti molti altri risultati  interessanti (riportati  nella tabella riassuntiva) che raccontano di impegno nello sport e di capacità di sacrificio da parte di molti studenti che diventano traino per altri compagni, ma il messaggio più bello e  importante che i docenti sperano rimanga  di questa giornata di gare è il clima di sano e festoso confronto tra studenti, la serietà nell’impegno dei giovani Giudici e l’esempio di collaborazione tra i docenti dei vari istituti che alla fine hanno salutato e ringraziato l’amico/collega Gianfranco Gottardi, coordinatore della manifestazione per conto dell’Ufficio Scolastico Provinciale, alla soglia della pensione.

La classifica finale, che indica gli istituti vincitori nella Provincia di Vicenza  e che quindi la rappresenteranno a livello  regionale il prossimo 8 maggio, vede ai primi posti tre istituti Bassanesi : liceo Brocchi e liceo Da Ponte a livello femminile e liceo Da Ponte e Istituto Fermi a livello maschile. (segue classifica completa)