L’urlo delle leonesse, 3-1 al Volley Adro e grande festa in casa Bruel

0

Un girone dopo la prima vittoria, la squadra di Martinez festeggia il secondo successo in B1: dopo due set quasi perfetti il Bassano rischia a causa di un passaggio a vuoto nel 3° set prima di chiudere definitivamente i conti nel 4°

Brunopremi.com Bassano – Volley Adro 3-1 (25-12, 25-18, 18-25, 25-17)

Brunopremi.com Bassano: Quarto, Monaco 6, Arboit, Martinelli (K) 16, Gazzola 10, Peruzzi 10, Vianello (L), Guerra, Micheletti 5, Tellaroli 17, Bardin, Ori, Pierobon (L). All. Martinez
Volley Adro: Zeliani 2, Benedetti , Alberti, Turra, Macobatti 6, Sesenna , Zojzi 7, Chiapponi, Tellone (L), Berardi 6, Piantoni, Archetti (L), Zirotti (K) 17, Baccolo 6. All. Bruini
Note.: battute errate/vincenti 3/10, muri 7. Adro: battute errate/vincenti 7/4, muri 7. Arbitri: Veronica Cardoville da Venezia e Alberto Libralesso da Mirano.

A fine serata esplode tutta la gioia delle leonesse che hanno atteso questo momento per circa 3 mesi e mezzo, tanto è passato dall’ultima vittoria del Brunopremi.com nel campionato di Serie B1: il Bruel Bassano batte 3-1 il Volley Adro al PalaLungobrenta e così, un girone dopo la prima vittoria stagionale ottenuta proprio con le bresciane, capitan Martinelli e compagne possono nuovamente gioire dopo tante sconfitte e qualche rimpianto di troppo per non aver saputo concretizzare in termini di punti alcune ottime partite giocate contro squadre più esperte e blasonate. In mezzo però ci sono stati i tanti successi delle ragazze di Martinez nel campionato provinciale Under 18, la cui finale in programma domenica pomeriggio ha provocato l’anticipo al giovedì del match di B1. E dal momento che il senso del progetto Bruel è da sempre quello di svezzare talenti puntando ai vertici dei campionati giovanili, nessuno ha mai fatto drammi per le sconfitte subite nel terzo campionato nazionale, dove anzi anche due vittorie possono valere un’intera stagionee ripagare le ragazze delle delusioni patite in questi mesi.

Con Rizzo ancora ai box per infortunio, Martinez manda in campo la coppia Peruzzi-Monaco in banda confermando per il resto il solito sestetto composto da Martinelli-Gazzola in centro, Tellaroli in contromano, Micheletti in cabina di regia e Vianello libero. Nel 1° set il Brunopremi.com è protagonista di una partenza lanciata: sul 5-0 le bresciane sono già a rapporto dal loro tecnico, dopodichè al rientro in campo sono 3 ace consecutivi di Gazzola a scavare il solco (8-2). Le leonesse giocano bene in tutti i fondamentali per cui Micheletti riesce a mandare a punto un po’ tutte le sue attaccanti: dall’altra parte del campo regge l’urto la sola Zojzi che tiene a galla le sue con i suoi attacchi, ma la squadra di Martinez consolida il vantaggio portandosi avanti 16-8 con un muro di Martinelli e un ace di Tellaroli. Nel finale le leonesse prendono il largo sempre con una scatenata capitan Martinelli che attacca, mura e piazza un ace per il 23-10 prima del 25-12 che arriva su tocco di prima di Micheletti.

Nel 2° set il Volley Adro, prese le misure del campo, tenta una reazione e la partita si fa più equilibrata: le leonesse riescono comunque a tenere un certo margine di vantaggio (12-8), ma senza riuscire a dominare come nel 1° set. Il Brunopremi.com tenta di prendere il largo (18-13) ma a causa di qualche errore di troppo rispetto al set precedente, le ragazze di Martinez finiscono per tenere vive le speranze delle avversarie. Il Bassano comunque ha decisamente un marcia in più grazie alla buona vena offensiva di Tellaroli e Martinelli e così il set si chiude sul 25-18 con punto finale che arriva su un servizio errato dalla squadra ospite.

Il 3° set si apre con un calo di tensione in casa Bruel: le padrone di casa pagano una partenza col freno a mano tirato, la squadra bresciana ne approfitta e sul 2-8 Martinez ha già chiamato i due time a sua disposizione. Sul 2-9, con 4 ace consecutivi subiti, Martinez getta nella mischia Guerra e Ori per Micheletti e Tellaroli per un doppio cambio che dà i suoi frutti perché Bassano accorcia portandosi sul 6-11. Le bresciane forzano in battuta mandando in tilt la ricezione delle bassanesi che faticano tremendamente in attacco consentendo al Volley Adro di allungare sul 10-19. Sul 15-22 mister Bruini chiama tempo per mettersi al riparo da possibili rimonte giallorosse, ma le ospiti gestiscono il cospicuo vantaggio fino al 18-25 firmato da capitan Zirotti.

ll’inizio del 4° set il Brunopremi.com soffre ancora soprattutto il servizio avversario, ma dopo essere finite sotto 6-8 le leonesse reagiscono trovando il vantaggio (8-6, time out Adro) con un attacco di Gazzola e un ace di Martinelli. Gazzola non sbaglia la veloce ed è velenosa in battuta: sul turno di servizio della centrale bassanese le squadra di allunga portandosi sul 16-9, dopodichè sono due muri vincenti di capitan Martinelli a portare il punteggio sul 18-11. Nel finale di set il Volley Adro non molla dando vita a un recupero che mette i brividi ai tifosi di casa: Martinez chiama tempo sul 19-16. Le bresciane però sbagliano due attacchi (21-16), Tellaroli e Gazzola mettono palla a terra (23-16) e il set è di nuovo in ghiaccio. Le leonesse però non vogliono saperne di farsi scappare il secondo urrà in campionato: sul 24-17 Micheletti non ci pensa due volte mettendo i sigilli alla sfida con l’ace che scatena la tanto attesa, meritata, dsiderata e indimenticabile seconda vittoria stagionale in B1. Alla fine c’è spazio solo per la festa, una festa che tutti in casa Bruel hanno atteso con pazienza e senza mai drammatizzare le sconfitte arrivate in serie da quel lontano 26 novembre, giorno del primo successo ottenuto sempre con il Volley Adro.

Con questi 3 punti il Brunopremi.com sale a quota 8 punti in classifica a 10 punti da una zona salvezza che da stasera è più vicina, ma pur sempre quasi irraggiungibile. Classifica a parte quel che contava era vincere, per gioire e festeggiare. Per le nostre leonesse è il più bel premio al grande lavoro fatto in palestra durante la settimana in questi mesi. E adesso testa e cuore alla finale provinciale under 18 di domenica: in palio c’è il primo trofeo stagionale.