Diop e Arma fermati dai pali: Triestina e Bassano si dividono la posta

0

Bassano e Triestina non vanno oltre lo 0-0 e si dividono la posta nell’anticipo del girone B. E’ subito il Bassano a farsi pericoloso per ben due volte con Diop: una conclusione a giro sul secondo palo esce di poco sopra l’incrocio, e un tiro in mischia fermato da Boccanera. Per la Triestina è Porcari ad avere la prima vera occasione  ma il suo tiro non centra la porta. Al 29′ sono il palo ferma l’ennesima occasione di Diop: Stevanin crossa al centro e Diop colpisce di testa centrando la traversa.

Nel secondo tempo  è invece Arma a pareggiare il conto dei legni con un colpo di testa su un cross di Mensahe sulla ribattuta  Porcari  manda fuori da pochi passi. Laurenti entra al posto di Proia e Colella tenta il tutto per tutto con gli innesti di Zonta e Gashi per Minesso e Venitucci. Proprio Zonta si fa pericoloso sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Salvi ma è l’ultima vera occasione. Finisce 0-0  e per i giallorossi è il nono risultato utile consecutivo frutto di 6 vittorie e 3 pareggi.

Al termine della gara contro la Triestina si sono presentati in sala stampa mister Colella, Abou DIop e Tommaso Bortot.

Giovanni Colella: “E’ stata una gara maschia. Loro nel secondo tempo sono stati più bravi, noi abbiamo fatto più fatica e abbiamo provato anche a cambiare modulo. Sinceramente non abbiamo disputato una gran partita. Dobbiamo ancora crescere, siamo troppo ingenui e semplici, dobbiamo leggere meglio certe situazioni. Sicuramente possiamo fare meglio rispetto a stasera”.

Abou Diop: “Sapevamo di trovarci di fronte una squadra aggressiva, il campo era molto pesante e alla fine il pareggio era il risultato più giusto. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, nel secondo tempo forse abbiamo fatto più fatica. La tarversa? Forse ho colpito la palla troppo bene, forse avrei dovuto sfiorare di più il pallore”.

Tommaso Bortot: “Siamo una squadra forte mentalmente, cerchiamo di proporre sempre il nostro gioco, purtroppo oggi il terreno pesante ci ha penalizzato, in quanto siamo una formazione più tecnica che fisica. Derby contro il Padova? Lì in prestito ho vissuto dei mesi bellissimi coronati da una promozione, abbiamo diversi giorni per preparare la partita e vogliamo conquistare i tre punti”.