Brunopremi.com Bassano nel fortino del Palabocchi

0

Brunopremi.com Bassano di coach Martinez è attesa dalle trentine di Argentario P. Volley nella gara valida per la dodicesima giornata di campionato. L’avversario di turno, neo promosso in B1, è una squadra giovane ma molto forte fisicamente, preparata bene da un tecnico di livello, che fa della varietà del gioco un altro punto di forza. Attaccano tantissimi palloni diversi, sia dalla prima che dalla seconda linea; sono giocatrici che tirano anche molto forte e sanno anche fare colpi tecnici sfruttando le mani del muro avversario. Ergo si necessita di una battuta efficace per limitare quelle che sono le loro varianti di gioco. La formazione guidata da Moretti appare una protagonista indiscussa del girone, sette vittorie su undici partite giocate e pare che il mirino sia puntato alla parte alta della classifica, magari un posto nei play off da matricola. Al Palabocchi, con il caloroso tifo a sostenerle , vorranno di certo scrollarsi di dosso la sconfitta subita la scorsa settimana per mano di Talmassons e i quindici punti che le separano dalle leonesse daranno loro la tranquillità di affrontare al meglio l’impegno casalingo e rimanere con il fiato sul collo di Anthea Vicenza e Neruda.

Tutt’altro clima si respira in casa Bruel Volley: nonostante i progressi visibili dal punto di vista del gioco, la formazione bassanese patisce ancora dei momenti di black out. La classifica le vede penultime e a ben dieci punti dalla zona salvezza. Cosa che inevitabilmente influisce sulla tranquillità in campo. La giovane età delle atlete anche questo contempla, il digiuno da vittoria e quel “bello” che non fa classifica va gestito con cautela. Il lavoro in palestra metodico e costante non viene meno, ma quello su cui vuole puntare coach Martinez è far emergere il carattere delle sue atlete che conseguentemente possa incidere sulla sicurezza in campo e inevitabilmente sulla continuità di gioco. Il girone di andata sta per terminare, nulla è compromesso, cetro è che al giro di boa poi la strada rischia di essere solo in salita.

Per l’appuntamento di sabato, fischio d’inizio ore 17.30, c’è da augurarsi una reazione della squadra e che Martinelli possa essere un leader trainante per le compagne.

(A cura dell’Ufficio Stampa Brunopremi.com)