Seeber: “Tutti colpevoli”. Colella: “Ora guardiamo avanti e ritroviamo il sorriso”

0

“E’una conferenza che non avremmo mai voluto fare. Ma siamo stati costretti vista la situazione, e ora cerchiamo di guardare avanti con fiducia, consapevoli che nessuno è esente da errori per la situazione che si è venuta a creare, e il primo a sbagliare e ad essere responsabile sono io. Colella è la nostra prima scelta, e con lui ripartiamo per far bene, ringraziando Magi ed il suo staff per il lavoro svolto fino a questo momento”. Così Werner Seeber, direttore del Bassano Virtus, in apertura della conferenza stampa convocata oggi per la presentazione del nuovo tecnico giallorosso Giovanni Colella, pronto all’esordio nel delicatissimo derby in programma sabato alle 18.30 al Mercante.

Colella che ha preso la parola dopo Seeber e non le ha affatto mandate a dire, mostrandosi molto deciso, a volte anche scorbutico se vogliamo; un atteggiamento che bene può fare ad un ambiente che ha bisogno di una scossa: “Ho parlato con i ragazzi e ho detto loro che devono sorridere. Fanno un lavoro bellissimo, facciamo un lavoro bellissimo, e dobbiamo godercelo e far bene. Serve una spinta, serve ritrovare fiducia e autostima. Il Bassano è una buona squadra, l’avevo seguita in tempi non sospetti e questa è l’idea che mi ero fatto; un’idea che ho confermato incontrando i ragazzi. Sono uomini intelligenti, i primi ad essere consapevoli che la situazione non sta andando bene. Si chiedono il perchè, si fanno molte domande, a volte anche troppe. Ecco, ho detto loro di ricordarsi che il calcio innanzitutto è divertimento e gioia. Ed è da qui che ripartiamo per uscire da una situazione che non ritengo essere tragica. Sono fiducioso, in casa abbiamo tutte le qualità per tirarci fuori da questo momento”.

Seeber chiede un po’di pazienza all’ambiente, Colella guarda al derby contro il Vicenza: “Non c’è miglior momento per affrontare una sfida come questa; alleno per vivere atmosfere così importanti. Io arrivo dal nulla, ed essere qui è una grande opportunità. Che partita sarà contro il Vicenza? Una partita emozionante e non siamo preoccupati; noi siamo in mezzo a una strada, loro in mezzo a un viale. Godiamocela e ripartiamo alla grande”.

Colella e la sconfitta, quale è il rapporto? “Perdere non mi piace, mi incavolo anche molto quando accade. Nemmeno quando gioco con mio figlio, se perdo, la mando giù con piacere. E di conseguenza punto sempre a vincere, ma soprattutto a divertirmi e a tenere un atteggiamento mentale adeguato al raggiungimento degli obiettivi”.

Benvenuto mister Colella. E forza Bassano!