E’ la sera del derby. Colella: «Nessuna paura»

0

 C’è chi attende questa sfida da una vita intera e da giorni fatica persino a chiudere occhio. Bassano-Vicenza è uno di quei derby destinati, in città, a lasciare il segno. Dopo decenni vissuti da “figli di un dio minore” i tifosi giallorossi di preparano ad una sfida alla pari. Certo tutti avremmo voluto vedere una sfida al vertice più che una gara a chi sta meno peggio ma poco conta. E allora in prevendita sono oltre 2mila i tagliandi già venduti, i tifosi biancorossi preannunciano striscioni di protesta e quelli giallorossi si preparano ad accogliere il nuovo tecnico Giovanni Colella, al debutto dopo l’esonero, la scorsa domenica di Giuseppe Magi.

Proprio Colella, in conferenza stampa pre partita ha fatto capire di che pasta è fatto

«Vorrei che la squadra cominciasse ad avere una propria identità precisa, non esiste persona e non esiste gruppo, senza identità. Ci dev’essere una base comune sulla quale ritrovarsi, il tempo a disposizione in questi giorni non è stato molto, ma abbiamo gettato le prime basi. Il nostro atteggiamento deve essere lo stesso a prescindere dall’avversario. Un mio allenatore in passato mi diceva sempre che il leone, anche per mangiare un coniglio, ci mette sempre il 100%  della forza. Ecco, noi dobbiamo essere così contro chiunque, non avere paura di fronte a qualsiasi tipo di sfida, piccola o grande che sia. Il gruppo, come già detto è formato da ragazzi intelligenti con i quali è semplice capirsi, però ciò porta anche a pensare troppo o darsi troppe risposte portando ad un eccesso di sensibilità da parte di alcuni. Se impariamo a canalizzare l’adrenalina nella giusta direzione, diventeremo una squadra forte. Le difficoltà sono opportunità.Il Vicenza è una squadra molto forte, a volte per varie vicissitudini, non sempre si riesce a raccogliere un bottino di punti che rispecchia le proprie potenzialità, ma ciò non sminuisce le potenzialità di una squadra. Domani si incontreranno due squadre forti, come ce ne sono parecchie in questo campionato. Giocare contro il Vicenza dà la sensazione di giocare grande calcio, una gara che porta mille attese e motivazioni, che forse è meglio anche spegnere.
La mia vigilia? E’ serena, mi piace l’adrenalina, ma senza pesi eccessivi. Il mio lavoro è una gioia, non bisogna avere troppe ansie, ma gestire la carica in maniera positiva”. Non solo i cori incessanti in tribuna scoperta est, ma anche un grande cuore giallorosso a sostegno della propria squadra e della città intera» .

E a proposito di cuore, questa sera, n occasione del derby contro il Vicenza, all’interno del piazzale dello stadio Mercante, il gruppo di giovani tifosi giallorossi organizzati, Gruppo Grappa, raccoglierà fondi per aiutare il reparto di Pediatria dell’Ospedale San Bassiano e più precisamente, il reparto di Patologia Neonatale, per l’acquisto di apparecchi per la cura e l’assitenza dei bambini nati prematuri presso l’ospedale cittadino.  Giovedì 14 dicembre, alle ore 20, è stata inoltre organizzata una cena presso il ristorante pizzeria “Lunaelaltro” di Marostica, alla quale parteciperanno i giocatori, lo staff e la dirigenza del Bassano Virtus. Nel corso di tale serata verranno estratti i biglietti della lotteria di beneficenza organizzata dal Gruppo Grappa, con maglie e gadget del Bassano Virtus. Parte del ricavato della cena e il ricavato della lotteria verranno devoluti a favore del progetto descritto in precedenza.