Stop per la Migross sul campo del Bregenzerwald

0

Sconfitta per la Migross Asiago: sulla pista austriaca del Bregenzerwald finisce 4-3 . Asiago comincia il primo tempo riuscendo ad imporre il proprio gioco e trascorre il primo quarto del periodo stabilmente nel terzo offensivo, senza però riuscire a sbloccare il risultato. Trascorrono i minuti e la squadra di casa cresce in termini di intensità, e riesce a contrapporsi con più efficacia ai Giallo Rossi. Al 12’ minuto un buona occasione per gli Austriaci su una mischia davanti a Cloutier, che è però bravo a neutralizzare il disco. Rispondono gli Stellati con una bel tiro di Rosa, respinto dal golie di casa, e sul successivo rebound sempre Rosa serve un buon assist a Bardaro che spreca. Al 14’ l’Asiago ha un’opportunità in Power Play, lo special team mette grande pressione ma riesce a costruire solo due tiri con Scandella e Nigro, che però non impensieriscono Pietilä. A penalità esaurita arriva l’occasione migliore sulla stecca di Nigro che non trova il vantaggio. La prima pausa arriva con le squadre bloccate sullo 0-0.

Secondo periodo in cui gli Stellati, in power play, trovano il gol con Rosa, servito magistralmente da Bardaro. All’8’ minuto una penalità fischiata a Scandella cambia il volto al match. In meno di un minuto Ban trova due volte la via della rete beffando Cloutier, sempre tirando da posizione defilata alla sinistra del portiere Stellato. In entrambi i casi lo special team Giallo Rosso non sembra esente da colpe. Nonostante la Migross sia tornata ad essere a ranghi completi sul ghiaccio subisce il gol del 3-1, grazie a Mörsky, che è il più lesto a ribadire in gol un disco che vaga davanti a Cloutier. Barrasso chiama time out e la reazione dei suoi uomini è furiosa. Prima Bardaro, al 30’ minuto, e poi Tessari, al 34’, trafiggono Pietilä con dei fendenti precisi. Risultato in perfetta parità 3-3. Nei minuti successivi Nigro e Rosa hanno l’opportunità di marcare il vantaggio, ma non sono fortunati. A 20 secondi dalla fine del tempo arriva un’altra penalità fischiata questa volta a Casetti ed il Penalty Killing dei Leoni si fa sorprendere nuovamente, subendo il 4’ gol per merito di Mörsky. Tempo che termina con i padroni di casa in vantaggio per 4-3.

Terzo tempo in cui l’Asiago è costretto ad inseguire per cercare di raddrizzare una partita che si è complicata, complice un penalty killing poco efficace questa sera. Le prime due linee vengono messe sul ghiaccio per molti minuti da Barrasso, ma il Bregenzerwald si difende con grande fisicità ed ordine. Solo durante una situazione di 4 contro 4 ed in occasione di una penalità, fischiata a Miglioranzi al 53’, i padroni di casa riescono ad alleggerire giocando nel loro terzo offensivo. La coppia Rosa-Bardaro è certamente la più pericolosa per l’Asiago, ma senza riuscire a concretizzare la gran mole di gioco costruita. La più netta occasione per pareggiare arriva a 16 secondi dalla fine, con gli Stellati schierati con il sesto uomo di movimento, ma Rosa, a porta sguarnita, non trova il disco. La partita termina sul 4-3 per gli Austriaci.

Sconfitta per una Migross che aveva iniziato il match con buona personalità, ma che ha pagato troppo caro le penalità fischiate. Cloutier ha subito 3 dei 4 gol in inferiorità numerica. Il tempo per metabolizzare la sconfitta è poco, l’Asiago scenderà sul ghiaccio già martedì prossimo sul ghiaccio del Feldkirch.