Il derby è di rigore. Giallorossi sconfitti all’Euganeo, decide Capello

0

E’ un rigore di Alessandro Capello  a decidere il derby tra Padova e Bassano Virtus, anticipo di lusso del Girone B. L’episodio decisivo al 31′ con l’attaccante biancorosso fermato in area da Bizzotto: è lo stesso Capello ad andare sul dischetto e superare Grandi. Nella ripresa i giallorossi non sono riusciti a costruire azioni pericolose e il migliore in campo è stato forse  Grandi, decisivo in almeno tre occasioni.

I giallorossi subiscono così uno stop (il secondo della stagione) dopo 8 risultati positivi di fila. Per gli uomini di Bisoli invece 3 punti buoni per raggiungere momentaneamente la vetta, in coabitazione con Sambenedettese e Pordenone.

Al termine della sfida è mister Magi ha parlato ai microfoni di Sportitalia: “Credo che la prima mezz’ora siamo stati padroni della partita poi l‘episodio del rigore è risultato decisivo. Ci siamo scontrarti con la grande fisicità del Padova che noi fatichiamo ad avere.Ad ogni modo sono  contento perché  siamo sulla strada giusta. L’unico rammarico è non aver portato a casa punti, ma questa sera abbiamo affrontato un avversario duro e tosto, anche se ammetto che dire che il Padova abbia meritato mi va stretto, perché, dopo tutto, a decidere  è stato solo un episodio”. 

Pierpaolo Bisoli, tecnico dei biancoscusati: “Abbiamo vinto contro una squadra che mi piace molto. Faccio i complimenti al Bassano perché per i primi 30′ ha avuto in mano il pallino del gioco. Non ci sono dubbi che rigore sia stato decisivo”.

Prossimo appuntamento per i virtussini: domenica 29 alle 18.30 quando al Mercante arriverà il Renate.