Sartori nella top ten dell’atletica italiana, per Ilaria Bonetto crescita importante sulle orme di Gabriella Dorio!

0

Non solo Laura Strati nel fine settimana dell’atletica tricolore a Trieste. Quello della saltatrice originaria di Cassola, vincitrice del salto in lungo femminile con la misura di 6.59, è stato indubbiamente il risultato di maggior successo per l’atletica di casa nostra, ma tanti e comunque importanti sono stati i risultati degli altri specialisti della pista bassanesi.

A partire dalla finale conquistata nei 400 ostacoli al femminile da Rebecca Sartori, peraltro già qualificata per i campionati europei under 23 in programma in Polonia dal 13 al 16 luglio. Rebecca, portacolori del GA Bassano, ha chiuso in finale al settimo posto nella prova vinta da Yadisleidy Pedroso.

Finale conquistata invece per Ilaria Bonetto, specialista del GA Bassano nei 1500 metri femminili, specialità nella quale ad oggi, è ancora di Gabriella Dorio il primato italiano. Bassanese d’adozione, Gabriella Dorio fissò il primato italiano tuttora imbattuto a Tirrenia, il 25 agosto del 1982 per quello che fu un vero e proprio antipasto dell’exploit che la straordinaria atleta realizzò due anni più tardi, vincendo l’oro olimpico di Los Angeles 1984 in 4.03.25. Il suo primato italiano, in quel di Tirrenia, rimane invece il 3.58.65 ancora imbattuto. Per Ilaria Bonetto, in finale a Trieste, è arrivato invece un 23esimo posto generale con il tempo di 4.36.10.