Massimo Barbieri in giallorosso! Ecco il nuovo tecnico dell’Hockey Bassano!

0

Massimo Barbieri ha scelto Bassano. Mister, ci spiega la sua decisione di venire ad allenare la formazione giallorossa?

“A Bassano ero già venuto tre anni fa come responsabile tecnico del settore giovanile e mi sono trovato molto bene. La società mi avrebbe voluto trattenere ancora ma per me i tempi non erano maturi ed ho scelto di rientrare in Emilia, al Correggio in serie A2 dove, in due stagioni, abbiamo ottenuto una promozione in A1 e la storica salvezza per la squadra rossoblu. Me ne sono andato dal Veneto ma dentro di me sentivo che presto sarei tornato, perchè Bassano ed il Bassano Hockey me li sentivo dentro. Avevo comunque deciso che alla prima occasione sarei tornato. Solo tre mesi fa sembrava impossibile anche solo pensare di lasciare Correggio, perchè nella squadra emiliana mi trovavo molto bene. Ora sono contento e molto motivato.”

Lei ha sempre lavorato con i giovani. Come giudica il gruppo che avrà a disposizione nel prossimo campionato?

“Direi che sia un gruppo perfetto per me, dispone di tutte le componenti e caratteristiche che cerco nel formare una squadra: un elemento di esperienza come Panizza e altri atleti seri, giovani e motivati a crescere. Atleti che comunque hanno già dimostrato di aver voglia di mettersi in gioco e di lavorare sodo con tanta determinazione. Hanno tutti ottime qualità e con loro, grazie al lavoro, penso di poter fare una bella stagione. Sarà necessario partire con umiltà, senza aspettarci troppo nella prima parte del campionato, per poi crescere. I margini di miglioramento sono veramente ampi vista l’età media dei giocatori e delle caratteristiche tecniche che possiedono.”

Ha già in mente quale sarà lo stile di gioco della squadra?

“Essendo una squadra molto giovane penso di poter contare su tanta brillantezza. Cercheremo di colmare il gap di esperienza con un gioco di squadra equilibrato ed efficace, lasciando spazio agli spunti personali.”

Per concludere, un messaggio ai tifosi…

“Il Bassano e’ una delle squadre che ha contribuito a farmi innamorare di questo sport. Fino a pochi anni fa venire a Bassano a vedere una partita, voleva dire respirare passione e competenza. Chiedo ai tifosi di darci fiducia e di crescere insieme a noi in questo nuovo progetto che mi auguro possa rivelarsi vincente al piu’ presto.”