Oriella pronto a cambiare marcia, e ritrovare slancio dopo un inizio non facile!

0

Estate. Tempo di gare, tempo di motori più che di pallone. Noi di Bassano Sport siamo andati a trovare Paolino Oriella, rallysta bassanese vincitore, tra gli altri, del Bassano Rally. Ci ha parlato di un inizio di stagione complicato ma anche di progetti, obiettivi futuri, prospettive e sogni nel cassetto.

Come è iniziata la stagione?

Non come speravamo… la prima gara all’isola d’Elba era iniziata bene, nonostante il poco feeling con la vettura eravamo nelle posizioni di vertice della nostra categoria, poi nel secondo giorno di gara, un forte acquazzone ci ha fatto perdere diverse posizioni. Nel rally 1000 miglia e nel Marca abbiamo dovuto alzare bandiera bianca causa problemi alla vettura.

Prossimi appuntamenti?

Il prossimo appuntamento è il rally alpi orientali a fine agosto, poi ci sono San martino di Castrozza e Como. La nuova vettura è la Citroen DS3 R5, macchina molto performante e professionale, al mio fianco c’è sempre Sandra che mi tiene a bada.

Obiettivi per questo campionato?

L’obiettivo è di portare a casa più esperienza possibile e terminare le gare, ovvio che ci piacerebbe sempre poter lottare per i primi posti, la concorrenza quest’anno è davvero tanta, ma noi ci proveremo come sempre.

E sui tuoi progetti futuri, quali novità?

Stiamo lavorando molto con i nostri partner per cercare di dare loro la maggior visibilità possibile, il motorsport e il campionato a cui partecipiamo stanno avendo molto seguito e il nostro progetto prevede di arrivare a guidare un world rally car nel giro di 2 anni. Speriamo.

Parteciperai al rally di Bassano?

Bella domanda, mi vedo concentrato ad ogni gara che ho in programma, il Bassano è lontano e non è in programma, ma da qui a settembre possono accadere molte cose. Se ci saremo, comunque, sarà con una WRC. In tutto questo ci tengo a ringraziare un po’ di persone, senza le quali tutto ciò che facciamo io e Sandra non sarebbe possibile: in particolare Giorgio Gasparotto, che ci segue in tutto, gli sponsor, tutto il team e tutti gli amici che ci supportano nelle gare. E’molto importante per noi avere a fianco tante persone su cui poter contare.

Intervista a cura di Leonardo Scapin