Valsugana: un podio assoluto e vittorie di categoria per il Team Bassano

0

Archiviata con successo anche la settima edizione del Valsugana Historic Rally e Classic per il Team Bassano che alla gara “di casa” ha schierato oltre una cinquantina d’equipaggi, in prevalenza nel rally. Le soddisfazioni non sono mancate a partire dal bel risultato conseguito da Giorgio Costenaro e Sergio Marchi terzi assoluti con la Lancia Stratos che hanno anche piazzato in vetta al 2° Raggruppamento precedendo Agostino Iccolti e Justin Bardini con la Porsche 911RS quinti nella globale e un gradino sopra alla Lancia Rally 037 di Paolo Baggio e Corrado Ughetti.

Sono però altri tre gli equipaggi nella top ten con Tiziano e Francesca Nerobutto autori di una gran gara con l’Opel Kadett Gt/e che portano alla vittoria nel 3° Raggruppamento grazie alla settima prestazione assoluta e subito dietro si piazza la Porsche 911 SC di Jacopo Rocchetto e Giulio Oberti che s’impongono nella classe; in decima posizione dopo una gara tribolata, la Fiat Ritmo 130 TC di Matteo Luise e Melissa Ferro, anch’essi primi di classe. Buona anche la gara di Giampaolo Mantovani e Luigi Annoni, dodicesimi assoluti e terzi di classe con la Porsche 911 RS e alle loro spalle, tredicesimi, chiudono Gianluigi Baghin e Iside Zandonà davvero veloci con l’Alfa Romeo Alfetta GTV. Scorrendo la classifica tocca poi a Damiano Zandonà e Simone Stoppa anch’essi primi di classe con la Renault 5 GT Turbo e il gradino numero quindici è per l’Opel Ascona SR di Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco. Diciassettesimi assoluti e secondi di classe Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro al debutto con la Porsche 911 SC/RS del 3° Raggruppamento e alle loro spalle si piazza la Fiat Ritmo 130 TC di Marco Stragliotto e Andrea Parolin che precedono la Porsche 911 Turbo di Franco Ambrosi e Alfonso Dal Brà.

Buono il ritorno ai rally per Gianfranco Marconcini che, in coppia con Francesco Berdin, termina in ventunesima prestazione con l’Opel Kadett Gt/e tallonato da Lorenzo Scaffidi e Daniele Cazzador con la Fiat Uno Turbo. Mirco Urbani, lasciata la Simca Rally, corre con la Peugeot 205 Gti e chiude ventisettesimo assieme a Giovanni Brunaporto e alle sue spalle un’altra Ritmo 130 Tc, quella di Nicola Randon e Martina Sponda. Francesco Nerobutto torna a far coppia con Franco Battisti e conclude trentunesimo con la Ford Escort RS. Vittoria di classe e del premio speciale “Quelli del 205 Rallye” per Franco Simoni e Mauro Alioni e fatiche concluse anche per Gianluca Testi e Marco Benvegnù trentasettesimi con la BMW 318 i. La posizione numero 40 va alla coppia tedesca formata da Peter ed Elke Goeckel in gara con l’Opel Kadett SR 1.3 e la 44 a Paolo Dal Corso e Filippo Destro nuovamente in gara con l’Opel Ascona Sr 1.9 e la lunga lista dei classificati termina con la quarantacinquesima posizione di Moreno Carraro e Andrea Paccagnella su Alfa Romeo Alfetta GTV.

Ci sono stati anche dei ritiri, la maggior parte dei quali hanno interessato le A112 in gara nel Trofeo per il quale è stato emesso il comunicato dedicato; a mancare il traguardo nel rally sono stati Nico Bortolato e Giulia Padovan per un problema alla loro Fiat Ritmo 130 Tc. Quasi scontata la vittoria nella classifica delle scuderie.

Buone notizie anche dal Classic grazie al terzo posto assoluto e di Trofeo Tre Regioni conquistato da Pietro Iula e William Cocconcelli con la Porsche 911 SC e al quarto di Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu con la Lancia Fulvia HF; all’arrivo in diciassettesima piazza la sngolare Lancia Flavia Couè di Sebastiano e Matteo Rech Morassutti e gara terminata con soddisfazione anche da Loris e Nicolò Marin venticinquesimi su Opel Manta Gt/e. Altro alloro nella “sport” è arrivato grazie al secondo posto tra le scuderie.

(Ufficio Stampa Team Bassano)