Bassano spinge Riese alla conquista dell’ “Oro”

0

“Sia chiaro, non è stato solo merito di noi bassanesi. Questa promozione ce la siamo sudata davvero tutti”. Coach Max Sonda, lo precisa subito. L’approdo in C Gold del Basket Riese è un’impresa storica che porta il nome di tutti quelli che in campo, in panca, dietro le quinte e sugli spalti hanno sudato per un’intera stagione. Ma noi che, di sport bassanese ci occupiamo, non possiamo certo negare che in questo successo, arrivato ieri in gara 3 di finale sul campo di Roncade c’è davvero tanto di giallorosso. 

Perché oltre all’head coach Sonda, infatti, il roster di Riese vede nomi storici del Basket Bassano come Mirko e Nicola Camazzola,  Alberto D’Incà, Lele Francescato e Riccardo Pagnon,oltre a quello del direttore sportivo Andrea Bizzotto. E i numeri crescono ancora se ci aggiungiamo anche chi, seppur non bassanese di residenza, ha vestito la canotta giallorossa come Nicola Tosetto, Giulio Dissegna e Ale Sorato (trasferitosi poi a Siena) e al pacchetto includiamo anche Luca Benassi e Davide Battistello che si sono allenati a Riese tutto l’anno.

Un’impresa, quella dei bianconeri, che si somma a quella già ottenuta un anno fa (https://bassanosport.com/2016/06/la-colonia-giallorossa-porta-riese-alla-promozione/) e che vedrà i trevigiani affrontare il prossimo anno proprio il derby con Bassano.

Insomma se non è una promozione bassanese, poco ci manca (senza nulla togliere agli altri). Perché, come ha dichiarato lo stesso Sonda: “Dovendo farlo, bello farlo (anche) con i compagni di una vita”.