Vittoria Bassano Virtus. Al Mercante il Parma di Lucarelli esce sconfitto!

0

L’incubo è finito, o quantomeno stasera in casa giallorossa si torna a dormire con il profumo di vittoria nell’aria. Al Mercante mister Valerio Bertotto porta a casa la prima vittoria della sua carriera in giallorosso e lo fa vincendo 1-0 contro il Parma, ex grande ora decaduta, fermata a Bassano da un‘ottima prova della compagine giallorossa.

Dopo dieci minuti è subito la formazione di casa ad attaccare con Grandolfo che di testa manda di poco alto sopra la traversa. Fabbro è scatenato e al quarto d’ora si rende pericoloso ma viene messo giù in area in maniera dubbia; l’arbitro però lascia correre. Poco dopo è lui, in versione assistman, ad invitare Laurenti che dal limite non centra lo specchio della porta. Passano i minuti, il Parma fatica e il Bassano ci riprova ma anche stavolta, a cinque dal cambio di campo, la mira è imprecisa con Minesso che manda fuori di testa un ottimo cross di Formiconi.

In apertura di secondo tempo il Parma prova a scuotersi ma i pericoli per Rossi non arrivano; al minuto 57 tocca allora a Minesso servire Grandolfo che a tu per tu con il portiere avversario viene fermato dal direttore di gara che ravvisa una posizione di fuorigioco sulla quale non mancano i dubbi. Sessanta secondi più tardi non ci sono arbitri nè guardalinee a fermare Fabbro. L’attaccante giallorosso riceve da Candido e con precisione dal limite spedisce il pallone dell’1-0 alle spalle di Frattali. E’apoteosi, sono tensioni che se ne vanno e trenta minuti da giocare con il coltello tra i denti.

Al minuto 73 è Frattali stavolta a salvare il Parma dal secondo goal al passivo con Grandolfo che va vicino al 2-0. Bassano ci crede, ma sa anche che fino al triplice fischio e oltre non ci si può distrarre. E Rossi, veterano e gran conoscitore di finali incandescenti, è costretto a sfoderare l’artiglio vincente a dieci minuti dalla fine quanto prima Nocciolini e poi, soprattutto, Lucarelli ci provano. Miracolo dell’estremo difensore sulla conclusione ravvicinata dell’attaccante ducale, il Mercante tira un sospiro di sollievo e lo fa anche poco dopo quando il diagonale di Calaiò si spegne a fil di palo. Il finale è teso, ma il risultato non cambia più e il Bassano mette in cascina tre punti importanti per la classifica, ma anche e soprattutto per il morale. I giallorossi rientrano in zona playoff e iniziano a pensare già alla sfida di domenica alle 20.30 in quel di Forlì; partita vera, dove bisognerà provare a dare continuità all’ottimo risultato ottenuto stasera!