Il punto sulla serie B di Domenico Lazzarotto

0

Giorno di Pasquetta amaro per due delle tre compagini venete di serie B: pesante sconfitta a domicilio per il Vicenza superato (1-0) dalla Pro Vercelli in un delicatissimo match in chiave salvezza mentre finisce 2-0 il derby Verona-Cittadella con gli scaligeri che agganciano il Frosinone al secondo posto a 5 lunghezze dalla fuggitiva Spal con l’undici di Foscarini, nonostante il passo falso riesce a rimanere agganciato alla zona playoff.

Allo stadio Bentegodi il Cittadella è pimpante nella fase iniziale, ma al 16′ i padroni di casa sbloccano il match: suggerimento di Luppi per il centrocampista Bessa, con un gran tiro da almeno 25 metri infilla la porta, nulla da fare per Alfonso. Dopo il gol subito i patavini hanno provato a reagire, soprattutto con il trequartista Chiaretti pericoloso al 23′ con un tiro fuori dopo un’azione travolgente e poi al 31′ con tiro bloccato da Nicolas. Nella ripresa il Cittadella cerca di riequilibrare il match, ma al 36′ l’Hellas raddoppia: destro di Bessa, respinta corta di Alfonso e tap-in vincente di bomber Pazzini. A 6′ traversa di Iunco con un tiro da fuori, finale 2-0 per i gialloblu

.

Sconfitta urticante per il Vicenza allo stadio Menti: ora la Lega Pro è davvero a un passo. Vicenza irriconoscibile nella prima mezzora poi la squadra di mister Bisoli cresce con il passare dei minuti e si rende pericoloso al 25′ con Signori che da centro l’area fallisce l’impatto con la palla e poi al 28′ la cui conclusione viene messa in angolo da Provedel. Il Vicenza colleziona angoli, ma non riesce a sfondare. Nella ripresa, al 13′, ospiti in vantaggio: respinta incerta di Vigorito su tiro di Eguelfi dalla distanza, sulla palla s’avventa Comi che da due passi mette in rete per il gol dell’1-0. La reazione dei padroni di casa si affievolisce con il passare dei minuti, alla fine arriva una pesante sconfitta in chiave salvezza.