“Di padre in figlia”, tra danza e calcetto all’oratorio, anche in tv lo sport non manca!

0

“Di padre in figlia” mette Bassano in primo piano e lo porta in tutto il mondo. La fiction del regista Riccardo Milani e interpretata, tra gli altri, dalla bassanese Francesca Cavallin, accende i riflettori su una Bassano del Grappa del passato. Lo fa con un giusto mix di realtà e finzione, prendendo spunti dalla vita vera e aggiungendo alcuni aspetti di fantasia, romanzando il tutto e generando un qualcosa che a noi, presenti alla “prima” è davvero piaciuto molto.

E voi, l’avete visto? Se la risposta è no, non preoccupatevi perchè potete riguardarlo con calma qui: http://www.raiplay.it/video/2017/04/Di-padre-in-figlia-4dcf1b34-4947-45eb-95d5-a9f0f80f02e7.html

Se la risposta è si, beh, allora non vi sarà sfuggito tra le altre cose che anche nella Bassano del passato, rappresentata dalla fiction, di sport se ne faceva un bel po’. Dai bagni per il momento poco sportivi tra le acque del Brenta, alla danza classica grazie alla quale la famiglia Franza vorrebbe educare al meglio la figlia, interpretata da Matilde Gioli. Figlia che proprio in un teatro bassanese (Remondini o Martinovich?) conquista il ruolo di prima ballerina che dovrà probabilmente cedere, di lì a breve, per quanto accaduto un mese prima. E poi spazio al calcetto di strada con la partitella tra bambini in oratorio (San Vito o Scalabrini?) e chissà poi cosa emergerà nelle prossime puntate.

Buona la prima, a nostro parere, pronti e curiosi a vedere la seconda, la terza e tutte quante le puntate. Nel frattempo non ci dimentichiamo delle nostre squadre che continuano a lavorare e che non smetteremo di raccontarvi. Ma per una sera, anche noi, ci siamo messi in poltrona comodi comodi e abbiamo lasciato lavorare la fantasia!