Torna la festa in casa Brunopremi.com, Padova schiantato in 3 set

0

VolleyBrunopremi.com Bassano – Aduna Eraclya Padova 3-0 (25-20, 25-16, 25-15)

Brunopremi.com Bassano: Mason 13, Moro 9, Fucka R. 6, Pais Marden, Salimbeni, Rampazzo 1, Fucka T. (C) 6, Stocco 5, Mangani 8, Bertollo 1, Formilan (L), Andrich (L). 1° All. Martinez, 2° All.Folle
Aduna Eraclya Padova: Volpin 5, Conti, Facco 1, Cavestro 4, Dall’Ora 7, Avesani (L), Forzan 2, Fenice 1, Mattiazzo 10, Ramon, Gavin, De Bortoli 10, Bedin (L), Pizzolato. All. Trolese
Note. Battute errate/vincenti: Bassano 4/7, Aduna 5/3; Muri: 11/5. Arbitri: Elena Viscardi e Paolo Scotti

Nona vittoria in campionato, la terza consecutiva, per la squadra di Martinez che domina il match con le padovane risalendo al 6° posto in classifica. Arena Sembra essere passato un secolo dalla partita dell’andata quando la squadra di Martinez, volenterosa ma timorosa, usciva nettamente sconfitta dal campo dell’Aduna Padova al termine di una partita che sembrava condannare le leonesse a un campionato di sofferenze nella zona calda della classifica. Era il 5 novembre 2016 e sembra essere passato un secolo perché appena 4 mesi dopo quella squadra è diventata una squadra con la “S” maiuscola che sta facendo sognare i suoi tifosi: al PalaLungobrenta il Brunopremi.com ha infatti dominato in lungo e in largo vincendo 3-0 con una facilità quasi disarmante a conferma dello straordinario momento di forma che stanno attraversando capitan Fucka e compagne. Dopo aver battuto le due prime della classe nelle ultime due giornate, quella di stasera poteva sembrare una partita più abbordabile: in realtà l’Aduna aveva un punto in più in classifica ed era reduce da 4 vittorie consecutive per cui l’impegno era tutt’altro che agevole. Del resto partite facili non ce ne sono e ogni successo, anche il più netto, rende merito a un gruppo straordinario che sta vivendo il sogno di una stagione d’alta classifica. La nona vittoria in campionato, la terza consecutiva, vale nuovamente il 6° posto in classifica con sorpasso proprio ai danni dell’Aduna: con 28 punti il Brunopremi.com si staziona quindi a -5 punti dalla zona play off ma soprattutto a +11 rispetto alla zona retrocessione.

Nelle prime battute del match il Bassano subisce la grande intensità messa in campo dal grintoso sestetto padovano che si porta avanti 3-5, ma le leonesse reagiscono prontamente e sul turno di battuta di Stocco arriva un parziale di 5-0 che manda le due squadre dai rispettivi tecnici sul punteggio completamente ribaltato di 8-5 per la formazione di casa. Le padovane continuano a essere aggressive nel gioco e nell’atteggiamento, ma capitan Fucka e compagne hanno una marcia in più e alla seconda sosta tecnica il vantaggio resta invariato (16-13, diagonale di Moro). Al rientro in campo l’Aduna trova la parità a quota 16 approfittando di un momentaneo sbandamento delle ragazze di Martinez che però trovano nuovamente il vantaggio prima con Mangani e poi con Bertollo brava ad entrare dalla panchina e a piazzare l’ace del 18-16. Nel finale di set Padova commette un’invasione e un fallo di formazione (23-19 e 24-19) spalancando le porte al successo bassanese che arriva puntuale sul 25-20 con un attacco di Mason.

La partita resta combattuta anche all’inizio del 2° set, ma come nel 1° è sempre il Bassano a condurre: dopo il 4-0 iniziale firmato da Stocco con un grande muro a uno, l’Eraclya si riporta sotto e alla prima sosta tecnica lo svantaggio è dimezzato (8-6, muro Fucka-Moro). Nella fase centrale del set le leonesse scavano il solco ipotecando la vittoria nel parziale: Fucka attacca in fast per il 12-9 mentre Mangani mura per il 13-9 mettendo a segno il primo vero break del set. Poi sul turno di battuta della stessa Mangani il Brunopremi.com chiude di fatto i conti volando via addirittura sul 20-10. Nelle battute finali c’è gloria anche per Rampazzo che entra in battuta e firma l’ace del 22-11, prima del 24-14 e del 25-16 che arrivano su due attacchi vincenti di Mason.

La comoda vittoria nel 2° set gasa ancora di più la squadra di Martinez, mentre l’Aduna accusa il colpo: ne viene fuori un 3° parziale a senso unico dominato in lungo e in largo dalle leonesse. Alla prima sosta tecnica una bomba di Mason da zona 4 porta le bassanesi avanti 8-4, Moro firma con un grande attacco il 14-6 mentre il 16-6 alla seconda sosta arriva con un astuto mani e fuori di Mangani. Con il match già in tasca capitan Fucka e compagne gestiscono il largo vantaggio fino al termine ed è proprio il capitano giallorosso a chiudere definitivamente i conti con l’attacco del 25-15 che mette la parola fine all’incontro. Le leonesse festeggiano la nona vittoria in campionato e un 6° posto da urlo anche se ormai non è più una sorpresa, posando in foto con le giovani ragazze del Volley Nove (foto a destra) venute a tifare per le loro beniamine. La settimana prossima tutti fermi per il turno di riposo, per cui si torna in campo il 4 aprile a Verona per la sfida con il Vivigas Arena Volley 8° in classifica con 23 punti.