Serie B : Vicenza – Brescia 1-

0

VICENZA-BRESCIA 1-1

Marcatori: pt  15′ Blanchard, 25′ Pucino.
Vicenza (4-4-1-1): Amelia 6; Zaccardo 6, Adejo 6.5, Esposito 6, Pucino 6.5; Orlando 6 (25′ st Signori 6), Gucher 7, Urso 6.5, Vita 6-5 (18′ st Ebagua 6); Bellomo 6 (43′ st Cernigoi ng); De Luca 5.5. A disp. Vigorito, Bogdan, Bianchi, Zivkov, Doumbia, Giacomelli. All. Bisoli 6.5
Brescia (4-3-3): Minelli 7; Untersee 6.5, Romagna 6.5, Blanchard 7, Lancini 6; Bisoli 6, Mauri 6, Martinelli 6 (48′ st Prce ng); Camara 6 (6′ st Coly 6.5), Caracciolo 6, Ferrante 6 (37′ st Bonazzoli 4.5). A disp. Arcari, Crociata, Fontanesi, Pinzi, Torregrossa, Sbrissa. All. Cagni 6.5
Arbitro: Ghersini di Genova 5.5
Note: spettatori 8.175 per un incasso di 65.520 euro. Espulso (41′ st) Bonazzoli per gioco pericoloso. Ammoniti: Pucino, Romagna, Lancini, Urso ed Ebagua per gioco falloso.
Angoli: 10-6 per il Vicenza. Recupero: 2′ pt, 5′ st

di Domenico Lazzarotto

VICENZA – Due ex campioni del mondo 2006(Amelia e Zaccardo) in squdra non bastano ad un volitivo ma spuntato Vicenza di piegare il coriaceo Brescia. Finisce così 1-1 il match salvezza al Menti deciso da due gol, entrambi nel primo tempo: al 14′ ospiti in vantaggio con un colpo di testa di Blanchard, su punizione di Untersee, che finisce nell’angolo con l’incolpevole Amelia immobile; il definitivo pareggio 10′ dopo: sugli sviluppi di un angolo il pallone finisce sui piedi di Pucino che di piatto destro infila Minelli.
Ma torniamo al match. Oltre alle due reti descritte il primo tempo vede due squadre affrontarsi a viso aperto senza molte alchimie tattiche, talvolta con interventi anche rudi per troppo tempo accettati dall’incerto direttore di gra Ghersini.
Nella ripresa, dopo una botta all’incrocio di Gucher, fra i migliori, deviata con bravura da Minelli, al 18′, mister Bisoli butta nella mischia Ebagua al posto di Vita. Il Vicenza ci prova ma anche il Brescia si fa pericoloso in un paio occasioni. A 4′ dalla fine viene espulso l’appena entrato Bonazzoli (fallo diretto su Bellomo) e assalto finale con De Luca che al 45′ davanti al portiere spedisce a lato. L’atteso incontro, per nulla amichevole sul terreno di gioco, è stato preceduto da momenti di tensione all’esterno dello stadio Menti mezz’ora prima dell’inizio. Le forze dell’ordine sono dovute intervenire quando gli ultras bresciani (circa 500 quelli presenti in gradinata sud) sono scesi dai mezzi in arrivo dal casello di Vicenza ovest e messi a disposizione da Aim. Subito hanno cercato di entrare in contatto con gli ultras biancorossi, ma il cordone di poliziotti e carabinieri ha evitato il contatto. Una volta rientrati nel parcheggio a loro destinato gli stessi ultras bresciani hanno abbattuto una delle cancellate sistemate in strada per dividere le due tifoserie. A quel punto è scoppiato un tafferuglio con due agenti rimasti feriti in modo fortunatamente non grave.
Diversi tifosi identificati: Daspo in arrivo.
E’ l’ennesimo atto di violenza di cui il calcio avrebbe fatto volentieri a meno soprattutto dopo un match combattuto in campo con Vicenza e Brescia che si sono divise la posta e le rispettive speranze di salvezza che vedono i biancorossi avanti di un solo punto: alla fine basterà?

PAGELLE VICENZA
(domenico lazzarotto)

Amelia 6 – Due appoggi di piede mettono i brividi ma per il resto è attento. Incolpevole sul gol.
Zaccardo 6 – Con l’esperienza annacqua qualche svarione anche se la dote di combattente è rimasta come ai tempi migliori.
Adejo 6.5 – Gioca d’anticipo e di classe: una sicurezza con qualche applaudita scorribanda in avanti.
Esposito 6 – Prestazione dignitosa con una ripresa in crescendo anche se coinvolto nel gol di Blanchard.
Pucino 6.5 – Altro gol pesantissimo ma soprattutto una prestazione positiva in tandem con Vita sulla corsia di destra.
Orlando 6 – Alcune serpentine delle sue ma anche qualche pausa di troppo con la squadra in difficoltà.
(25′ st Signori 6) – Bisoli l’ha spedito in campo per accendere il match nel finale: ci ha provato senza riuscirci.
Gucher 7 – Deus ex machina del centrocampo biancorosso sfiora l’eurogol ad inzio ripresa.
Urso 6.5 – Ordinato, onnipresente e con la consueta sagacia tattica.
Vita 6.5 – Intraprendente e vivace sulla fascia. Una volta uscito la spinta del Vicenza si è fatta flebile da quella parte.
(18′ st Ebagua 6) – Entra per spaccare il mondo a sportellate ma quando gli capita l’occasione gol è poco lucido.
Bellomo 6 – Ha svolto il suo compitino senza però fare la differenza.
(43′ st Cernigoi ng) – Pochi minuti per guadagnarsi la pagnotta.
De Luca 5.5 – Impalpabile e poco incisivo: in chiara giornata no.
All. Bisoli 6.5 – In camicia a spingere la squadra sotto l’acquazzone: è l’immagine di un Vicenza che no vuole arrendersi.