Rugby Bassano 1976 verso Pordenone, coach Segafredo: “Non sarà una passeggiata”

0

“La sfida di domenica contro Pordenone? Intendiamoci, il loro ultimo posto in classifica non è sinonimo che per noi sarà una passeggiata. Loro sono una squadra ostica, grintosa, forte in mischia e di conseguenza lasciarli giocare può essere molto pericolosa. La classifica è corta e questo ci spinge a scendere in campo sempre con il coltello tra i denti, determinati a commettere il minor numero di errori e a dare il massimo”. Coach Andrea Segafredo non ha peli sulla lingua quando parla dell’ostacolo Pordenone, avversario che il Rugby Bassano 1976 affronterà domenica, a partire dalle 15.30 lontano dalle mura amiche del “De Danieli”.

In classifica i friulani sono fanalino di coda del raggruppamento con 5 punti, due in meno dei giallorossi fermi a 7 in una classifica guidata dalla capolista Riviera che veleggia davanti a tutti con 15 punti: “Le possibilità ci sono ancora tutte per far bene – spiega coach Segafredo – nelle ultime ore vedremo di recuperare alcune delle nostre pedine ferme ai box per infortuni facendo attenzione a dosare al meglio uomini ed energie perchè da qui alla fine del campionato, salvo il periodo di Pasqua, non avremo pause. Arrivare senza fiato nè energie è ovviamente da evitare ed è per questo che valutiamo al meglio ogni minima scelta. L’atteggiamento tenuto contro il Valsugana Padova, la scorsa settimana, è stato in parte quello giusto e con questa intensità dovremo entrare in campo domenica”.

Un tour de force fino alla fine, per un campionato in cui non mancano aspetti da sottolineare: “Nessun bilancio va fatto ora, perchè siamo nel cuore della stagione. Ma qualche considerazione la possiamo fare – spiega coach Segafredo – innanzitutto partiamo dal fatto che molti giovani sono approdati in prima squadra con risultati positivi. Brunello, Simonetto e Cunial, ad esempio, quando sono stati chiamati in causa hanno dato prova di grande maturità e la loro crescita è costante. A volte gli infortuni ci hanno creato qualche grattacapo ma chi è sceso in campo ha sempre risposto con decisione e impegno. E’chiaro, qualche risultato in alcuni momenti è mancato per tutta una serie di ragioni che stiamo analizzando ma la presenza del Bassano tra le migliori del rugby veneto è comunque un qualcosa di molto importante. Il vivaio lavora con grande impegno e pur non essendo una città universitaria, cosa che faciliterebbe le cose nel momento in cui gli atleti sono costretti a trasferirsi invece a Padova o altrove per studiare, non riuscendo più ad allenarsi con noi, ci difendiamo comunque positivamente mantenendo numeri e qualità. Ora però guardiamo a Pordenone e cerchiamo di fare del nostro meglio”.

Oltre alla senior, non mancheranno numerosi altri impegni per le squadre del vivaio giallorosso:

Prima squadra in cerca di riscatto a Pordenone. Under 16 al De Danieli, mentre, Under 18 e Under 14 e mini rugby fuori casa.

Under 6
Minirugby ad Asolo

Under 8, 10, 12
Concentramento a Pergine

Under 14
Ore 17.00 la prima partita, ore 18.00 la seconda
A Castelfranco Veneto
RUGBY CASTELLANA – RUGBY BASSANO

Under 16
Ore 11.30
Al De Danieli
RUGBY BASSANO – PETRARCA RUGBY

Under 18
Ore 13.00
A Belluno
RUGBY BELLUNO – RAV/ RUGBY BASSANO

Senior
Ore 15.30
A Pordenone
RUGBY PORDENONE – RUGBY BASSANO