Mario Petrone senza pace. L’ex tecnico giallorosso lascia Catania dopo meno di un mese!

0

Ricorderete tutti come si salutarono, a fine stagione 2014, il Bassano Virtus e Mario Petrone. Un addio che si consumò durante una piccata conferenza stampa sotto gli occhi di un esterrefatto Stefano Cimatti, allora sindaco di Bassano, dell’assessore allo sport Alessandro Fabris e in compagnia ovviamente dei vertici giallorossi. In quell’occasione il presidente Stefano Rosso non le mandò a dire a Petrone, che poco dopo si trasferì all’Ascoli.

Ebbene, ad Ascoli la sua non fu un’avventura felicissima; il 13 febbraio, meno di un mese fa, Petrone era poi stato chiamato sulla panchina del Catania. Panchina che oggi, in circostanze ancora poco chiare, Petrone non ha più. La squadra siciliana è stata affidata all’allenatore della Berretti Giovanni Pulvirenti mentre fonti vicine allo spogliatoio dicono che Mario Petrone, in realtà, ha dato le dimissioni.

Dopo Bassano insomma, con la promozione in Lega Pro e la vittoria della Supercoppa di Lega di Seconda Divisione, l’ex tecnico giallorosso fatica a trovare serenità. Non che a Bassano in fatto di panchine, specie di recente, si stia meglio. Ma l’auspicio è che ora con Valerio Bertotto la situazione ritrovi stabilità. E dalla redazione di BassanoSport auguriamo comunque anche a mister Petrone di salire nuovamente e rapidamente in sella e in panchina. A Catania o altrove, ma che comunque anche lui possa ripartire!