La Placa sfida il Sudafrica a caccia di una slot per Kona

0

Nello sport, come nella vita, ci sono storie che sembrano scritte dal destino. Quella che vi raccontiamo oggi è un po’ così. Il protagonista, noi di Bassano Sport lo conosciamo bene: di Paolo La Placa, avvocato stando alla carta d’identità, ma di fatto ironman ormai di professione, abbiamo già parlato alcune volte. Oggi torniamo a farlo perché il destino gli ha riservato una nuova sfida: conquistare la slot per il Mondiale di Kona nell’Ironman del Sudafrica, in programma il prossimo 2 aprile.

Paolo partirà alla volta di quella che è conosciuta come “windy town” il prossimo martedì deciso ad ottenere quel pass sfuggitogli per poco, qualche mese fa, a Vicky. Ed è qui che il destino sembra aver messo la sua mano se è vero che proprio in Sudafrica aveva conquistato la slot Enrico Busatto, il “gemello sportivo” di La Placa, il suo fedele compagno di allenamenti ed avventure, scomparso improvvisamente, l’estate scorsa, a soli 44 anni.

“Spero di andare lì e prendere la slot dove l’ha presa Enrico”, continua a ripete Paolo che si dice certo che ad affrontare l’ironman, il prossimo 2 aprile, non sarà solo. In quello che è il campionato di un intero continente, accanto ad atleti di punta del circuito internazionale, La Placa sarà spinto da una forza in più, quella di un amico sempre presente nelle sue giornate di allenamento e nelle sue imprese sportive.

Per questo anche noi di Bassano Sport siamo pronti a tifare per Paolo La Placa. Perché riesca a tornare un’altra volta a Kona e continui a nuotare, pedalare e correre anche per Enrico.