Gian Maria Rossi suona la carica; oggi amichevole del Bassano Virtus contro il Valbrenta

0

Nel giorno in cui il Bassano Virtus sarà impegnato in un test amichevole contro il Valbrenta (oggi pomeriggio a partire dalle 16 il fischio d’inizio) a parlare e ad incontrare la stampa è l’estremo difensore Gian Maria Rossi, carico, determinato e pronto a fare di tutto per uscire dalla situazione di difficoltà nella quale versa attualmente la formazione allenata da Valerio Bertotto; ecco le parole del portiere giallorosso:

“Dobbiamo cercare di portare a nostro favore gli episodi, continuando a lavorare, perché non esistono altre strade. E’ normale che se avessimo raccolto almeno un pareggio nelle ultime gare, ora sarebbe diverso. Certo è che noi andiamo sempre in campo per vincere, non siamo mai stati una squadra in grado di fare calcoli. Se sapessimo le motivazioni che ci hanno portato a vivere questo momento, probabilmente l’avremmo già superato. Penso che sia fisiologico che una squadra possa vivere una stagione più difficile rispetto alle precedenti, purtroppo stare in alto non è mai facile, capita che esistano dei momenti in cui le cose girano in modo diverso da come vorremmo e per questo bisogna impegnarsi tutti insieme per modificare questo andamento. Sarebbe peggio non fare risultati senza prestazioni, ovvio può capitare di fare risultato anche senza prestazione, però facendo sempre la prestazione prima o poi il risultato deve arrivare e questo è un pensiero confortante.


Le prossime partite sono determinanti? Dobbiamo pensare solo all’Albinoleffe ora, pensando gara dopo gara. Le prestazioni delle ultime tre partite contro squadre importanti (Sambenedettese, Venezia e Padova, ndr) devono darci coraggio, però abbiamo perso e questo significa che dobbiamo metterci ancora qualcosa in più per invertire il trend.

I tifosi? I nostri tifosi ci sono sempre stati vicini e bisogna fare loro un plauso, perché non è una cosa scontata. Per questo noi vogliamo ripagarli con dei risultati positivi, perché ci hanno sempre aiutato in questi momenti di difficoltà”.