E cinque. Bassano non esce dal tunnel. I 3 punti alla Sambenedettese

0

Alla quinta sconfitta consecutiva invocare la sfortuna potrebbe forse sembrare eccessivo, ma la trasferta in riviera delle palme ha dimostrato che a volte la jella ci vede davvero benissimo. Bertotto conferma il 4-3-3 e dà fiducia a Stevanin, Ruci e Fabbro preferiti a Crialese, Zibert e Candido. I giallorossi macinano gioco e creano molte più occasioni della Sambenedettese che alla prima vera opportunità, al 16′ della ripresa, va in vantaggio con Di Massimo, dimenticato dalla retroguardia virtussina, dopo un diagonale di Mancuso che sbatte sul palo protetto da Bastianoni.

Bertotto le prova davvero tutte, inserisce Zibert e Candido, la manovra giallorossa cresce ma la Sambenedettese non si danna certo l’anima e rallenta in ogni modo il gioco per conservare il vantaggio. Finisce 1-0 per i marchigiani.  Il Bassano subisce la quinta sconfitta consecutiva e nonostante il gioco visto in campo, non vede certo la fine del tunnel. Per cercare riscatto i giallorossi dovranno fermare il Venezia di Pippo Inzaghi, prossimo avversario dei virtussini, nel posticipo di lunedì 20 marzo (ore 20.45) al Mercante.

SAMBENEDETTESE – BASSANO 1-0

Sambenedettese (4-3-3): Aridità; Rapisarda, Mattia, Mori, Pezzotti (45’ st Di Pasquale); Bacinovic, Damonte, Sabatino; Vallocchia (9’ st Di Massimo), Sorrentino(31’ st Bernardo 5,5), Mancuso.
A disp. Pegorin, Radi, Di Filippo, Lulli, N’Tow, Agodirin, Latorre, Candellori, Ferrara. All. Sanderra.

Bassano Virtus (4-3-3): Bastianoni; Formiconi, Pasini, Bizzotto, Stevanin; Ruci (23’ st Zibert), Gerli, Laurenti, (27’ st Candido); Minesso, Maistrello, Fabbro (39’ st Gashi ).
A disp. Piras, Guadagnin, Trainotti, Bernardi, Tronco, Soprano, Bortot, Crialese, Mazzon. All. Bertotto

ARBITRO: Prontera di Bologna
RETI: 16’ st Di Massimo (S)
AMMONITI: Fabbro, Di Massimo, Bacinovic
ESPULSI: