Un brutto Vicenza va ko contro la Salernitana

0

VICENZA-SALERNITANA 0-1

Marcatori: pt 10′ Busellato
Vicenza (4-2-3-1): Vigorito 5.5; Pucino 5, Zaccardo 6, Adejo 5.5, D’Elia 5.5; Gucher 5.5, Rizzo 5.5; Orlando 5 (1′ st De Luca 5), Bellomo 5.5 (30′ st Giacomelli ng), Vita 5 (1′ st Signori 5.5); Ebagua 5.5. A disp. Costa, Giacomelli, Doumbia, Esposito, Urso, Bianchi, Cernigoi. All. Bisoli 6.
Salernitana (4-3-3): Gomis 6; Bittante 6.5, Schiavi 6.5, Bernardini 6.5, Vitale 6; Busellato 7 (41′ st Zito ng), Ronaldo 6 (25′ st Odjer), Minala 6.5; Rosina 6.5, Coda 6 (33′ st Joao Silva ng), Tuia 6.5. A disp. Terracciano, Luiz Felipe, Improta, Sprocati, Mantovani, Donnarumma. All. Bollini 6.5

Arbitro: Rapuano di Rimini 6

Note: spettatori 7.015 mila circa per un incasso di 46.044 euro. Ammoniti: Rolando, Vita, Bittante e Minala per gioco falloso. Angoli: 6-3 per il Vicenza. Recupero: 1′ pt, 4′ st

VICENZA – Un Vicenza impreciso e confusionario, in balìa della Salernitana per tutto il primo tempo e gran parte della ripresa, ha perso un importantissimo match salvezza al Menti prendendosi alla fine i meritatissimi, quanto la sconfitta, fischi dei suoi tifosi. Il kappaò con i campani inguaia l’undici berico (un solo punto nelle ultime tre partite) e lo risucchia in piena zona retrocessione. Un dato che fotografa la partita incolore dei biancorossi: il primo ed unico tiro in porta è arrivato solo all’85’ con Rizzo che ha costretto Gomis ad un intervento miracoloso. Mister Bisoli ha provato più volte a cambiare modulo tattico ma tutto si è rivelato inutile.

A preannunciare la classica serata-no del Vicenza arriva quasi subito, al 10′, alla prima occasione, il vantaggio ospite: Minala apre per Busellato che si inserisce in area e scarica di potenza con la palla si insacca alle spalle di Vigorito. Il Vicenza patisce il colpo e fatica a reagire, non riuscendo a rendersi pericoloso. Sono invece i campani a far venire i brividi a Vigorito prima della mezzora, prima (al 27′) con Minala che di testa non inquadra la porta e poi con Tuia che ci prova con un pallonetto dal limite, ma la palla esce di poco. Al 34′ rischia la frittata Vigorito, che rallenta i tempi del rinvio e si trova a tu pee tu con Busellato che tocca la sfera senza riuscire a controllarla. Al 44′ la Salernitana getta alle ortiche il possibile raddppio: scambio in area Coda-Busellato-Coda, con quest’ultimo che fa ottima posizione calcia fuori.

Nella ripresa Bisoli corre ai ripari, passando al 4-3-2-1, in virtù degli inserimenti di Signori e De Luca, al posto rispettivamente di Vita e Orlando. All’8′ Bellomo raccoglie un rimpallo e scarica un rasoterra verso la porta, decisivo il salvataggio di Bernardini. Al 17′ su un disimpegno sbagliato da Pucino la palla giunge a Rosina che ci prova da fuori ma Vigorito si oppone. Il Vicenza ci prova con due punizioni da buona punizione, ma Bellomo, nella prima occasione calcia sulla barriera e poi mette fuori. Al 30′ Bisoli si gioca la carta Giacomelli e passa al 4-3-3, ma il tentativo di forcing nel finale è limitato ad un conclusione di Rizzo al 41′ alzata in angolo da Gomis.

Da segnalare fra gli ospiti l’ottima prestazione del difensore bassanese Luca Bittante, classe ’93, di Pove, fra i migliori.

LE PAGELLE

di Domenico Lazzarotto

Vigorito 6 – Attento e reattivo anche se non è immune da colpe sul gol: pallone angolato ma a mezz’altezza e scagliato da lontano…

Pucino 5 – Troppo remissivo, finisce spesso schiacciato dal pressing avversario. Fiacco in fase di impostazione con un’occasione sprecata da ghiotta posizione.

Zaccardo 6 – E’ l’ultimo ad ammainare bandiera bianca cercando sino alla fine di impostare qualche azione da dietro ma predica nel deserto.

Adejo 5.5 – A buoni interventi risolutivi alterna alcuni disimpegni da brivido in un reparto difensivo che non ha vissuto certo una delle serate migliori “ballando” spesso sulle veloci incursioni di Rosina e compagni.

D’Elia 5.5 – Un paio di recuperi efficaci ma poca spinta nella fascia in cui la Salernitava s’incuneava spesso.

Gucher 5.5 – Tanto  impegno ma soffre maledettamente gli inserimenti di Minala e compagni anche perché poco assecondato dai compagni.

Rizzo 5.5 – L’asse con Orlando non ha funzionato e la loro fascia è diventata il ventre molle da cui partivano le scorribande dei campani. Suo comunque l’unico tiro del Vicenza nel finale.

Orlando 5 – Non pervenuto anche per merito del bassanese Bittante che gli ha messo la museruola non facendogli toccare palla.

(1′ st De Luca 5) – Vedi Orlando. Anzi lui la palla non l’ha mai nemmeno vista.

Bellomo 5.5 – Alcuni spunti illusori ed una punizione sulla barriera. Troppo poco per uno che dovrebbe supportare e rifornire l’attacco biancorosso.

(30′ st Giacomelli ng) – Mandato in mischia nell’ultimo quarto d’ora per spaccare il match, ha rincorso il pallone senza mai prenderlo.

Vita 5 – Tanto correre, spesso a vuoto, con appoggi approssimativi che gli avversari hanno spesso accalappiato. L’unica cosa che non gli si può rimproverare è l’impegno.

(1′ st Signori 5.5) – Si accende a tratti ma perde in fretta geometrie ed entusiamo anche perché non assecondato dai compagni e francobollato a dovere.

Ebagua 5.5.- Si è battuto come un leone ma stretto nella morsa Bernardini-Schiavi alla lunga è diventato impalpabile in quanto ad idee e giocate in un attacco di fantasmi.

All. Bisoli 6 – Ha cercato di cambiare modulo in corsa senza mai trovare le contromisure ad una Salernitana comunque più squadra. Con quello che passa il convento sta facendo i miracoli anche se sorge un dubbio: mister, visto l’attacco anemico che si ritrova il Vicenza, forse al Menti non sarebbe il caso di giocare qualche volta  con due punte?