Il Punto sulla serie B di Domenico Lazzarotto

0

Dopo il disastroso anticipo di ieri sera del Cittadella sconfitto 4-1 a Brescia, oggi pomeriggio, battute d’arresto anche per le altre due venete della serie B in una 27esima giornata da dimenticare: pesante 3-1 del Vicenza, precipitato al terzultimo posto, ad Avellino ed 1-0 del Verona nel big match con il Frosinone che allunga in testa con 51 punti cacciando gli scaligeri al 4. posto a 46 punti a pari merito del Benevento alle spalle della terribile matricola Spal a quota 48..

Partiamo dal Vicenza. Non è un momento fortunato per i berici in piena emergenza anche ad Avellino con ben dodici i giocatori infortunati in quella che rappresenta una sfida salvezza. Dopo una prima metà del tempo senza grandi occasioni da gol ma con il Vicenza più propositivo, campani in vantaggio al 28′: gran giocata di Ardemagni che riceve in area di rigore e dopo aver protetto il pallone contro due difensori, mette la palla al centro, “velo” di Lasik a favore di D’Angelo, che batte a colpo sicuro infilando la palla sotto la traversa. Lo stesso D’Angelo trova il raddoppio al 38′ con un’azione simile a quella del vantaggio:dopo una mischia in area pallone a Verde che lancia D’Angelo che si inserisce e batte da due passi Benussi. Ad inizio ripresa, al 3′, tris dell’Avellino: pasticcio del neo-entrato Doumbia (esordio con il Vicenza per il camerunense, entrato al posto di Pucino) che si fa rubare palla da Paghera, assist per Ardemagni che solo davanti a Benussi infila in rete. Proseguono i guai tra i biancorossi: al 6′ il portiere Benussi chiede il cambio per un problema fisico, al suo posto entra Filippo Dani, classe 1999, al suo esordio in serie B. Al 21′ gol del Vicenza: con un tiro da fuori dalla distanza di Bellomo che con un destro rasoterra non dà scampo a Radunovic..

Mastica amaro il Verona a Frosinone in vantaggio al 16′ su calcio di rigore realizzato da bomber Ciofani e concesso dall’arbitro per un fallo in area di Romulo su Maiello. Nella ripresa i gialloblù cercano di riequilibrare il match: al 10′ prima mossa di mister Pecchia che inserisce Franco Zuculini al posto di Fares, poi entra anche Ganz: il primo sfiora il pareggio a 5′ dalla fine, ma è bravissimo il portiere Bardi a sventare.
RISULTATI: Brescia-Cittadella 4-1, Benevento-Bari 3-4, Entella-Carpi 2-0, Ternana-Latina 0-1, Ascoli-Pisa 2-4, Avellino-Vicenza 3-1, Novara-Spezia 2-1, Spal-Perugia 2-0, Frosinone-Verona 1-0, Trapani-Salernitana 1-0, Cesena-Pro Vercelli 1-2
CLASSIFICA: Frosinone 51, Spal 48, Benevento e Verona 46, Bari 40, Perugia 39 e Cittadella 39, Virtus Entella e Spezia 38, Novara 37, Carpi 36, Avellino 35, Ascoli 34, Salernitana 32, Pisa 31 e Brescia 31, Cesena e Latina 29, Pro Vercelli e Vicenza 28, Trapani 25, Ternana 23.

(Domenico Lazzarotto)