Game, set, match: 6-0 per il Pordenone

0

Se fosse una canzone dovremmo scomodare Ligabue e la sua “Ho perso le parole” . Perché se vai a Pordenone sul campo di una diretta avversaria per la zona playoff, infarcita di ex e naufraghi sotto il peso di 6 gol, finendo in 10 per la terza partita consecutiva, di cose da dire ce ne sono ben poche. Non basta l’alibi degli infortuni per dare contro di una tale disfatta, che porta le firme pesanti di due ex come Berrettoni e Cattaneo.Dobbiamo chiedere scusa ai nostri tifosi che ci hanno seguito qui e a quelli che ci hanno guardato in tv”, sono state le prime dichiarazioni di Luca D’Angelo che non ha certo nascosto l’amarezza per una disfatta pensante come se ne ricordano poche.

Il Pordenone va in vantaggio la prima volta al 22′ quando Berrettoni dalla sinistra trova un diagonale vincente. La sfida prosegue in equilibrio e i giallorossi hanno anche l’opportunità di pareggiare al 40′: corner di Minesso, colpo di testa di Pasini, miracoloso salvatggio sulla linea di porta di Bulevardi. Si torna in campo a formazioni invariate e dopo dieci minuti dalla ripresa i bassanesi restano in dieci per la seconda ammonizione rifilata a Zibert. Da qui è il tracollo: al 60′ Berrettoni in contropiede serve Bulevardi che trafigge Bastianoni e due minuti dopo è lo stesso Berrettoni che firma la sua doppietta personale. D’Angelo mescola le carte: fuori Candido entra Bernardi e Fabbro entra al posto di Maistrello, mentre tra i ramarri Cattaneo sostituisce Berrettoni.  Cambia l’assetto ma non l’inerzia e al 73′ arriva il poker neroverde con Arma che approfitta di un errore della difesa bassanese e trafigge Bastianoni. D’Angelo gioca l’ultima carta: Stevanin per Minesso ma è ancora un ex a timbrare la partita. Luca Cattaneo, per due vuole in 6 minuti trafigge Bastianoni ed infligge una delle più pesanti sconfitte della storia recente del Bassano.  

IL TABELLINO

Pordenone Calcio (4-3-3): Tomei 6,5; Semenzato 6, Marchi 6,5, Stefani 6,5 (38’ st Parodi) sv, De Agostini 6; Bulevardi 6,5, Suciu 7 Misuraca 6,5; Padovan 6,5 (34’ st Martignago sv), Arma 7, Berrettoni 8 (20’ st Cattaneo 6,5).

A disp. D’Arsiè, Zappa, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi, Filinsky,. All. Tedino.

Bassano Virtus (4-3-1-2): Bastianoni 4; Formiconi 4, Pasini 5, Trainotti 5, Crialese 4; Laurenti 5, Gerli 4, Zibert 1; Minesso 4,5 (32’ Stevanin sv), Candido 6, (20’ st Bernardi 5); Maistrello 5 (22’ st Fabbro sv).
A disp. Guadagnini, Alberti, Tronco, Ruci, Soprano, Bortot, Ghasi. All. D’Angelo

ARBITRO: Pilitteri di Palermo
RETI: 23’ pt Berrettoni (P), 14’ st Bulevardi (P), 17’ st Berrettoni (P), 29’ st Arma (P), 34’ st Cattaneo (P), 45’ st Cattaneo (P)
AMMONITI: Formiconi, Semenzato
ESPULSI: Zibert
ANGOLI: 3-5