Dalla lotta al doping al caso Schwazer: Sandro Donati svela a Bassano la sua verità

0

E’ l’uomo che ha scoperchiato il pentolone del doping, additando uno ad uno i campioni che per decenni hanno conquistato medaglie e successi affidandosi a pratiche illegali e violando le regole dell’etica sportiva. Insieme ad Alex Schwazer è considerato l’artefice della denuncia “bomba” che da mesi sta travolgendo lo sport di mezza Europa.
L’ex tecnico dell’atletica azzurra, Alessandro Donati, sarà a Bassano il prossimo Giovedì 2 Marzo, per raccontare tutta la sua verità sullo sport azzurro e non solo. L’occasione è l’invito giunto a Donati dall’Istituto Tecnico Industriale Fermi di Bassano che, nell’ambito della prima delle tre Giornate dello Sport, ideata dall’Assessorato Regionale all’Istruzione e Formazione, incontrerà oltre 2300 studenti in un convegno dal titolo “Dalla lotta al doping al caso Schwazer”. Ai ragazzi dell’Itis Fermi e alle classi quinte di tutti gli Istituti Superiori del bassanese, Donati racconterà la sua esperienza, pronto a mettere in guardia i ragazzi dalle tentazioni delle vittorie facili ad ogni costo. Il convegno, patrocinato dall’Amministrazione Comunale di Bassano, che metterà a disposizione il Paladue gratuitamente, sarà introdotto da don Gigi Tellatin, dell’Associazione Libera, che non mancherà di evidenziare le similitudini tra il doping e altre dipendenze.
La volontà del Dipartimento di Scienze Motorie dell’ITIS Fermi, ideatore e organizzatore dell’evento, come sottolinea la dirigente scolastica Maria Maddalena Cuccaro, “è quella di richiamare l’attenzione dei giovani sui pericoli del doping nello sport e le dipendenze che ne possono derivare, allo scopo di offrire loro strumenti di difesa, cautela, riflessione, protezione”.
Perché il doping, in molti casi, è molto più vicino di quanto non sembri e non interessa esclusivamente il mondo dello sport, coinvolgendo molti altri ambienti “poco puliti”.
Il convegno, ospitato al Paladue, sarà esclusivamente riservato agli studenti delle scuole, che avranno l’opportunità al termine della mattinata di sottoporre le loro domande o i loro dubbi al massimo esperto mondiale della materia. Per tutti gli altri che volessero ascoltare Sandro Donati, è previsto un secondo appuntamento bassanese. Sempre giovedì 2 marzo, alle 18, a Palazzo Roberti, l’ex tecnico azzurro presenterà il suo libro “Lo sport del doping”, nel quale non ha esitato a fare i nomi di campioni ed esponenti federali incriminati. E tra loro non mancheranno anche nomi noti del bassanese.