Il Bassano Stadium accende la guerra ciclismo-calcio per il Mercante

0

Basta guardare quella che, per ora, è ancora solo un’idea di quello he potrebe essere il Bassano Stadium per notare una cosa che balza subito agli occhi ed è l’assenza, nel progetto per ora solo abbozzato della nuova struttura sportiva cittadina dell’attuale Velodromo, quella pista nel che 1985 ospitò niente meno che i Campionati Mondiali di ciclismo su pista. Una scelta imposta dalle nuove normative nazionali che impediscono agli stadi di serie A e B di avere al loro interno un velodromo. E allora inevitabili all’indomani della presentazione del progetto arrivano le proteste di chi, quel velodromo, lo vorrebbe manterere. E’ il caso ad esempio di Nicola Argesi, presidente dell’Uc 2000 ed organizzatore delle ultime edizioni delle Tre Giorni disputate al Mercante. E’ lui oggi a lanciare persino una petizione on line per cercare di salvare la pista.
Diversa e più morbida, invece, la posizione del Veloce Club Bassano che per voce del suo presidente, Michele Cavalera, fa sapere che sono in corso trattative con l’amministrazione comunale e lo stesso Bassano Virtus per studiare una soluzione alternativa per fare allenare i giovani talenti delle due ruote giallorosse (ascolta la Video intervista).