Asiago non lascia scampo allo Jesenice

0

Ottima vittoria della Migross Supermercati Asiago Hockey, che all’Odegar non lascia scampo agli sloveni dello Jesenice. Negli Stellati da registrare l’unica assenza di Lutz, mentre Scandella è tornato a disposizione di Barrasso, seppur con una griglia al posto della visiera.

Parte forte l’Asiago che può disporre immediatamente di due powerplay, il primo non viene sfruttato, mentre il secondo con un po’ di fortuna vale il vantaggio: un difensore sloveno prova la liberazione ma colpisce un pattino di Stevan e il disco carambola in rete per l’1-0. Da questo momento in poi cresce lo Jesenice, gli Stellati iniziano a faticare, ma Cloutier è provvidenziale e con due miracoli tiene a galla i suoi. Al 10:58, all’ennesima occasione, Ankerst recupera un puck davanti alla gabbia dell’Asiago e lo spedisce in rete. Nel momento peggiore della squadra di Barrasso una disattenzione della retroguardia slovena lascia Kolanos andare da solo contro Us, il suo tiro si stampa però sulla traversa. Subito dopo Long recupera il puck, vede Kolanos libero davanti alla porta e lo serve, il n.11 ha vita facile nel segnare il goal del 2-1 con cui si conclude il primo tempo.

Nella seconda frazione pareggia subito lo Jesenice, dopo un ingaggio vinto il disco arriva a Berlisk che lascia partire una sassata che si insacca sotto l’incrocio alla destra di Cloutier. Qualche minuto dopo erroraccio di Cloutier fuori porta, per fortuna dell’Asiago Marchetti riesce a metterci una pezza prima che lo Jesenice riuscisse a segnare con la porta sguarnita. A metà tempo azione insistita della prima linea Giallorossa, alla fine dopo tre tentativi, Kolanos serve Nigro il quale batte tra i gambali un Us rimasto senza stecca. Passano tre minuti, Long recupera un altro disco, Kolanos se ne va da solo e riesce a segnare la quarta rete nonostante il disturbo di un difensore sloveno. A tre minuti dalla fine ancora Kolanos che se ne va in contropiede, viene steso da dietro, il capo arbitro fischia il rigore: Kolanos va giù e prova il tiro ma Us è bravo nel coprire lo specchio della porta.

Nel terzo ed ultimo tempo l’Asiago cresce ulteriormente e dilaga nel risultato. Dopo un minuto contropiede di Scandella che se ne va sulla sinistra, disco sulla destra per Magnabosco che batte Us per la quinta volta. Al 46° minuto powerplay per i Leoni, Kolanos da dietro la porta si inventa un passaggio strepitoso per Nigro che insacca la sesta rete della serata. A metà tempo in inferiorità numerica altra gran giocata dell’Asiago, con Nigro che trova Long con un passaggio a mezza altezza, Long lo aggancia e se ne va da solo contro il goalie sloveno, bella finta e il 7 a 2 è servito. Nel resto del tempo la truppa di Barrasso si limita a non scoprirsi lasciando molto spazio anche alla quarta linea.

Ottima vittoria e prova di forza dell’Asiago che si guadagna il secondo posto provvisorio a una giornata dal termine del Master Round. Sabato ultima trasferta prima dei playoff per la Migross Asiago che farà visita ai Rittner Buam.