Roller Bassano ai piani alti! Ora Forte dei Marmi, Molfetta e Pordenone

0

Dopo la bella vittoria nell’ottava giornata di A2 tra le mura casalinghe contro il Novara, il Roller Bassano si gode il 4° posto in classifica con 11 punti davanti al gruppone dei 10 punti con il vantaggio che potrebbe aumentare con i recuperi. Sabato si va a Forte dei Marmi contro il fanalino di coda; i toscani hanno un solo punto, ottenuto proprio con il Novara e bisognerà quindi evitare i passi falsi e, come dice mister Zanfi, bisognerà essere “concreti, va bene il bel gioco ma servono i punti”.

Si gioca alle 17,30 al PalaForte in anticipo rispetto le altre poichè in serata si disputa il big match di Eurolega tra il Forte dei Marmi e lo Sporting Portugal Lisboa. In trasferta anche la decima giornata il 21 gennaio, la più lunga della stagione, si vola a Molfetta. Si ritorna quindi al Caneva il 28 gennaio dopo il giro di boa per quanto riguarda la A2 e ospite sarà il Pordenone. Una serie di match decisamente impegnativi per i biancorossi che sono comunque pronti a scendere in campo con lo stesso piglio con cui sono riusciti ad imporsi sul Novara. Un match raccontato così dal pronto e puntuale #RollerBassanoChannel: 

ZETAMEC ROLLER BASSANO – AZZURRA NOVARA 7-3

Inizia con una convincente vittoria il nuovo anno per la Roller, tre punti fondamentali in ottica salvezza, un risultato cercato e voluto per tutti i 50 minuti del match.

La truppa di Zanfi parte forte tenendo i ritmi alti che gli sono consoni e in poco più di cinque minuti si porta sul 3 a 0 con due reti di Marangoni ed una di Fraccaro. Novara sembra un pugile suonato ma non è così, infatti una pallina sporca toccata dall’azzurro Macini inganna Bigarella ed entra in rete.

I biancorossi reagiscono immediatamente e, complice anche qualche disattenzione difensiva dei Piemontesi, allungano nuovamente andando a segno altre due volte, prima con Fraccaro e poi con Pelva che nel finale di primo tempo realizza su rigore.

La prima frazione si chiude con un 5 a 1 per la Roller, strameritato.

Il secondo tempo inizia con dei ritmi di gioco più lenti e il Novara ne approfitta per andare a segno con Brusa ridando fiducia agli ospiti che le provano tutte per rientrare in partita, trovando però uno strepitoso Bigarella che abbassa la saracinesca e spegne le velleità Novaresi.

Qui la Roller riprende a spingere e a fare la voce grossa: in un minuto vanno a segno Tumelero e Serraiotto, un uno-due che di fatto chiude il match a poco più di dieci minuti dalla sirena finale. Un guizzo di Brusa porta a tre le reti degli ospiti ma ormai è troppo tardi.

I minuti finali vedono entrambe le squadre gravate di nove falli a testa ma non se ne curano, anzi, innescano una serie di contropiedi da ambo i lati, rendono spettacolare un finale di partita che invece, visto l’esito ormai certo, poteva diventare sonnacchioso. Ma lo spirito Roller non contempla nè sonno nè noia, e allora avanti a tavoletta.

Bravi ragazzi, bravo mister Zanfi, avanti così.