Brunopremi.com a Udine con un solo obiettivo: tornare a vincere

0

L’appuntamento di oggi è di quelli da non sprecare. E’ di quelli a cui a fine stagione, nel bilancio, ci si ripensa con amarezza se non lo si è potuto sfruttare. Fischio d’inizio alle 18.00 e a fare gli onori di casa la formazione dell’Atona Volley Udine, attualmente in penultima posizione in piena zona rossa. Le udinesi di coach Cuttini non stanno di certo affrontando un periodo roseo. I tanti infortuni e una panchina risicata che non permette soluzioni alternative in partita sembrano essere le cause di un campionato che pare non decollare. Prima della pausa natalizia un 3 a 1 in casa del Trento sembrava un segnale di ripresa, quanto meno a livello umorale, ma il nuovo anno ha portato una netta sconfitta per mano dell’Aduna Padova per poi, la scorsa giornata, regalare un sorriso uscendo vincenti al tie break nel derby con il Simagas Trieste.

Ventura e compagne appaiono ineccepibili sul piano della grinta e dell’impegno, come più volte ribadito dallo stesso Cuttini, ma allenarsi in poche rende difficile poter poi emergere in partita. Una situazione che aveva spinto il presidente Gianardi ad aprire una porta al mercato di gennaio, senza però concretizzare. Forse la classifica non ne rende giustizia, ma c’è da dire che se occupano la parte bassa della qualche tallone d’Achille ce lo avranno di sicuro. A Fucka e compagne il compito di espugnare il Manlio Benedetti e riscattarsi dalla sconfitta casalinga al tie break per mano de Le Ali nel posticipo di martedì. Un preziosissimo punto portato a casa e guai a lamentarsi, ma il rammarico per non aver chiuso i conti al terzo set e aver invece rimesso tutto in gioco brucia ancora.

Sbirciando la classifica, saranno sorvegliate speciali Vivigas e Vinilgomma rispettivamente a una e due lunghezze dal Bassano. Sembrano favorite le veronesi in casa dell’Aduna, meno le bresciane che saranno di scena in casa de Le Ali. Certo una vittoria delle giallorosse non renderebbe necessario attendere i risultati dagli altri campi per sapere se il sesto posto rimane confermato. Attenzione al centrale Cheli, vera trascinatrice della squadra, a referto il suo apporto è sempre sostanzioso e a questo va aggiunto che l’Atomat vorrà sfruttare l’occasione di sorpassare il Simagas che le precede di una sola lunghezza e che in questo fine settimana sarà in casa della capolista Montecchio, almeno sulla carta non sembrano aver possibilità di allungare.Il Bruel Volley si trova, invece, a metà strada tra le stelle e le stalle: cinque i punti dalla zona play off e sei dalla zona retrocessione.