Brunopremi.com: il 2017 comincia con un’impresa

0

Così in alto, come dopo il successo nel derby con San Donà, il Brunopremi,com, in questi anni di B1 non c’era mai stato: la zona retrocessione attualmente dista 7 lunghezze, un vantaggio che non fa assolutamente dormire sonni tranquilli, ma che resta pur sempre importante. Lo è soprattutto tenendo conto del fatto che le leonesse stanno tenendo un ritmo pazzesco con 6 vittorie nelle ultime 7 partite: una marcia impressionante resa ancor più straordinaria dal fatto che, e questo va ricordato sempre, la formazione di Mario Martinez è formata da una banda di ragazzine under 18.

Sabato sera, come detto, l’ennesima impresa, ovvero la vittoria per 0-3 sul San Donà, un successo che pesa sotto molti punti di vista. Quello che conta sono i 3 punti e il salto in alto in classifica, ma non si può non sottolineare come a San Donà quest’anno non aveva ancora vinto nessuno e per finire non si può nemmeno dimenticare che si trattava pur sempre del sentito derby tra le due società che da 5 anni si contendono quasi tutti i titoli regionali under 18 e under 16.

L’inizio di 1° set è favorevole al San Donà che parte forte sospinto dal pubblico di casa: alla prima sosta tecnica il punteggio premia le veneziane che si trovano avanti 8-6 con un ace di Fedrigo. Al rientro in campo però Bassano accelera e con un parziale di 0-7 mette una seria ipoteca sul successo finale con Mangani e Tajana Fucka in gran spolvero (8-13). Alla seconda sosta tecnica il Brunopremi.com ha ancora 5 punti di vantaggio e stavolta è una fast di Rebecka Fucka a portare le leonesse avanti 11-16. Sul turno di battuta di Moro arriva il secondo decisivo break del parziale perchè sull’11-20 la testa di entrambe le formazioni è già al secondo set: Mason si scatena nel finale e Bassano chiude i conti con un meritato 17-25.

 Nel 2° set l’iniziale equilibrio (7-8) è rotto da Fedrigo che piazza 3 aces portando San Donà avanti 12-8. Il time out di Martinez non interrompe la corsa delle padrone di casa che alla seconda sosta tecnica sono ancora avanti 16-13 (ace di Carletti) grazie anche a qualche errore di troppo in casa bassanese. Le leonesse sono brave a non disunirsi e a resistere nel momento più difficile del match: una pipe di Mangani e un ace di Pais Marden riaprono la contesa (18-17), mentre la parità arriva con un ace di Mangani (21-21). Nel finale Bassano alza la saracinesca a muro due volte su Carletti (21-22 e 21-23) mettendo di fatto le mani su un set che si chiude col punteggio di 23-25 in favore della squadra di Martinez.

Nel 3° set l’equilibrio la fa ancora da padrone, nonostante una partenza a razzo delle leonesse che volano via 4-8 alla prima sosta tecnica. Le padrone di casa non ci stanno sapendo che devono assolutamente vincere per riaprire la contesa: sul 10-11 Martinez chiama tempo per fermare una rincorsa delle veneziane che si concretizza a quota 12 punti. Le leonesse però riescono a tornare avanti conquistando due preziossisime lunghezze nella fase centrale del set (14-16). Moro firma il 16-18, Mangani il 18-20, mentre è sempre Moro a mettere a segno in battuta il 18-21 su cui arriva il time out di Giannetti. Mangani porta il punteggio sul 18-23 con due attacchi vincenti, poi il Brunopremi.com si gioca ben 5 match point sul 19-24: San Donà tira fuori l’orgoglio e li annulla tutti con una reazione davvero da applausi (24-24). Ai vantaggi però Bassano non sbaglia più e dopo aver conquistato il cambio palla, le leonesse mettono la parola fine al match con un muro su Carletti dando il là alla festa bassanese sul campo e sugli spalti. Il Brunopremi.com inizia il 2017 come meglio non si poteva, con un successo tanto difficile quanto meritato.

Il prossimo turno si gioca martedì 17 per gli impegni di azzurri di Linda Mangani che è stata confermata nel gruppo delle 14 che dal 13 al 15 gennaio parteciperanno al Torneo di qualificazione agli Europei Prejuniores. L’avversaria di turno al PalaLungobrenta (ore 20.30) sarà il Le Ali Padova per un altro derby tutto da vivere.