Rugby Bassano 1976 travolgente! Dalla Palma show al De Danieli con cinque mete!

0

Piovono come regali sotto l’albero i punti del Rugby Bassano 1976 che saluta il 2016 con una possente prestazione davanti al pubblico di casa. Al “De Danieli” il Montebelluna è sconfitto 75-19 al termine di un match che i giallorossi di coach Segafredo hanno condotto dall’inizio alla fine. Una vittoria che consolida la terza posizione in classifica del Bassano ma che non è ancora sufficiente, con una giornata dalla fine della prima fase, per potersi dire matematicamente qualificati alla fase successiva. La capolista Rugby Belluno infatti, con uno stravolgente turnover a livello di formazione, incappa nel ko in casa del Castellana con i trevigiani che si tengono sempre in quarta posizione, ma a soli 4 punti dal Bassano. Il 15 gennaio, alla ripresa del campionato dunque, i giallorossi di Segafredo sfideranno in casa proprio il Belluno e in quell’occasione un punto sarà necessario, guardando ovviamente a quanto farà contemporaneamente il Castellana nella tana del Valsugana Padova, seconda forza del campionato.

Classifica ad una giornata dal termine della prima fase: Belluno 36, Padova 34, Bassano 28, Castellana 24, Alpago 10, Montebelluna 1.

Tornando al match odierno, poche parole per commentare una prestazione positiva e già chiusa dopo la prima frazione con il Bassano a quota 46 punti fatti. Incontenibile Marco Dalla Palma, autore di cinque mete e sostenuto da un intero collettivo che gioca a ritmi intensissimi nella prima frazione, calando leggermente sul finale ma solo lontano parente di quel Bassano che, fino ad un mese fa, nella ripresa si ritrovava per ampi tratti in versione “slow”. “La squadra è cresciuta – spiega Andrea Segafredo – e la capacità di rimanere ad alto ritmo per tutto il match sta diventando sempre di più una nostra caratteristica. Oggi siamo soddisfatti ma non possiamo abbassare la guardia visto che dietro (Castellana) non mollano”.

Oltre al pokerissimo di mete firmate Da Marco Dalla Palma, vanno in meta due volte ciascuno anche Nicola Cei, Paolo Bordignon e Mattia Ganassin a siglare il 75-19 con il quale Bassano saluta sorridendo il pubblico del “De Danieli”. Non sorride, e dovrà essere invece sottoposto ad accertamenti, l’infortunato Alessandro Pontarollo, fresco di rientro dopo aver smaltito i postumi di un precedente acciacco fisico ma costretto nuovamente a fermarsi ai box dove troverà peraltro anche Cunial.

“I nostri tre quarti sono di grande qualità, ciò che ci manca in parte adesso è la quantità perchè con gli infortuni abbiamo avuto qualche defezione che speriamo di risolvere a breve, e comunque prima del 15 gennaio – conclude coach Segafredo – certo è che oggi abbiamo chiuso l’anno nel migliore dei modi, un’ottima maniera per augurare ai nostri tifosi, alle nostre squadre e a tutti coloro che ci seguono un sereno Natale e un felice inizio di 2017”.