Pitton, una vita per il calcio

0

Con 280 preferenze è il bassanese Patrick Pitton il consigliere regionale più votato della Figc. Riconfermato al fianco del presidente Ruzza, per un altro mandato, sarà vicepresidente vicario.

“Ringrazio i club che hanno dimostrato di credere nel nostro progetto e iniziamo questo nuovo mandato con grande entusiasmo – sono le sue parole – Come sempre metteremo a disposizione delle società le nostre competenze, professionalità e passione, la stessa che abbiamo sempre dimostrato negli ultimi quattro anni.
Mi è dispiaciuto non poter partecipare all’Assemblea Elettiva, che ha rappresentato l’apice di un tour per noi molto lungo e faticoso, ma anche molto gratificante. A quanto mi è stato riferito, la competizione è stata dura, ma si è svolta all’insegna del massimo fair play e della correttezza da entrambe le parti. Questo deve essere motivo d’orgoglio e onore per il movimento calcistico regionale Veneto”.
“Ringrazio le società che mi hanno votato, quelle vicentine e bassanesi per prime, forse mai così coese in passato. Il risultato ottenuto alle urne è un riconoscimento per il lavoro svolto da tutta la squadra, in Delegazione così come nelle società. Una ‘macchina’ straordinaria di volontari, in cui tutti hanno dato il proprio contributo e di cui io rappresento solo la parte più in vista”.
Allo stesso modo, ringrazio il Presidente Ruzza e i miei colleghi Consiglieri per avermi affidato l’incarico di Vice Presidente Vicario del CRV. Un ruolo importante che, però, non cambierà il mio modo di interpretare il lavoro svolto dal Consiglio Direttivo: le decisioni che prenderemo sono e saranno sempre espressione della collettività, non di un singolo. Tante sono le sfide e ancor di più le difficoltà che ci attendono, soprattutto a livello economico. In ogni caso, quale che sia il traguardo da raggiungere, la coesione del nostro gruppo di lavoro resta l’ingrediente fondamentale per riuscire a centrare l’obiettivo. Io, semplicemente, metterò a disposizione della squadra tutta la mia passione e il mio impegno”