Migross Asiago indomabile, sono OTTO di fila

0
La Migross scende sul ghiaccio con le assenze preventivate di Scandella, Lutz e Piva a cui si aggiunge quella dell’ultimo minuto di Dal Sasso. Il roster a disposizione di Barrasso è ridotto al minimo, si prospetta un week end oltremodo complicato.

Il primo periodo comincia subito a grande ritmo. Dopo appena un minuto i Giallo Rossi possono giocare la prima superiorità numerica. Nonostante il disco stazioni costantemente nel terzo offensivo lo special team Stellato non riesce a costruire grandi occasioni. Proprio al termine della penalità  lo Zell am See passa in vantaggio, sfruttando l’uscita dalla panca puniti, gli attaccanti Austriaci si presentano in superiorità’ davanti a Cloutier e Wilfan segna il primo gol. Il resto del tempo scorre senza grandi emozioni, le migliori occasioni per raggiungere il pareggio passano tutte per la stecca di Nigro, due contropiedi e un tiro ravvicinato, ma il risultato non cambia.

Il secondo tempo ricalca l’andamento del primo, Asiago che spinge in cerca del gol e padroni di casa che ripartono in velocità. Al 5’ minuto Nigro ha una clamorosa occasione, rubando un disco alla difesa avversaria si trova solo davanti alla porta, un vero e proprio rigore che però spreca. Nel ribaltamento di fronte Herzog viene pescato tutto solo e l’attaccante Austriaco segna il 2-0. La Migross non molla, pressa  con continuità ma mancano idee e le migliori occasioni arrivano da tiri dalla blu e qualche mischia conseguente al rebound. Il triplo vantaggio Austriaco arriva  ancora da un contropiede, scaturito da un errato ingresso in zona offensiva degli Stellati, che permette a Kolar di marcare il 3-0.

Nel terzo periodo  i Giallo Rossi tornano sul ghiaccio decisi a tentare il tutto e per tutto. L’inizio è veemente e dopo neanche due minuti Pace scaraventa all’incrocio un disco che arriva da dietro la porta. Tutto quello che era sembrato tremendamente complicato nei primi due tempi ora appare semplice. Durante un’inferiorità numerica Long, lanciato in contropiede, rimane freddo e porta l’Asiago ad una sola lunghezza. Non passa neanche un minuto e la rimonta e’ completa, Conci con una sassata toglie le ragnatele dall’incrocio destro della porta dei padroni di casa. Il periodo termina dopo un altro Penalty Kiliing superato dagli stellati per una penalità fischiata a Miglioranzi.

Si va all’Overtime, l’inerzia e’ dalla parte dell’Asiago che immediatamente ha una prima occasione di chiudere la partita con Nigro ma Schluderbacher respinge, lo stesso Nigro raccoglie il disco e da dietro la porta serve D. Sullivan che è implacabile e porta a casa due meritatissimi punti.

Vittoria di cuore e grinta quella degli uomini di Barrasso, che domani dovranno affrontare i Red Bull Salisburgo, una squadra che fa del ritmo la propria arma migliore e , dopo un match cosi intenso , non sarà per nulla facile. Alle 17.30 ci sarà il face off per un’altra impresa di un gruppo mai domo.

Zell am See – Migross Supermercati Asiago 3-4