Le Leonesse continuano a ruggire: il poker di vittorie lancia le giallorosse ad un passo dai playoff

0

Vinilgomma Ospitaletto – Brunopremi.com Bassano 1-3 (25-19, 23-25, 24-26, 18-25)

Vinilgomma Ospitaletto: Baldassarre 6, Castellini N. 6, Ferrara 6, Gotti 8, Montanari 1, Martino 5, Marini 4, Pezzotti, Lancini, Bonardi , Arici, Pontil Scala (L), Castellini F. (L). All. Bonfadini
Brunopremi.com Bassano: Mason 14, Moro 10, Fucka R. 14, Pais Marden, Rampazzo 1, Fucka T. (C) 7, Stocco 4, Mangani 22, Bertollo, Guerra, Formilan (L), Andrich (L). All. Martinez
Note. Battute errate/vincenti: Ospitaletto 9/11, Bassano 10/11. Muri: 6-14. Arbitri: Andrea Savino ed Eleonora Spartà

Continua a sognare il Brunopremi.com di Martinez che, battendo in 4 set a domicilio il Vinilgomma Ospitaletto, centra un filotto di successi pazzesco e vola in classifica in una posizione mai vista in cinque anni di B1: il Bassano infatti, dopo l’8^ giornata di andata è al 7° posto ad appena due punti dalla zona play off. Otto giorni dopo la vittoria su Trieste, capitan Tatjana Fucka e compagne non si sono sono fermate mettendo in bacheca la quarta perla della stagione e salendo quindi a quota 12 punti, gli stessi di Martignacco e Talmassons che le precedono per differenza set. Si tratta un’impresa che vale un posto al sole in una zona di classifica su cui nessuno avrebbe scommesso nemmeno un centesimo a inizio campionato. Certo la zona retrocessione è ancora a un passo e il girone presenta ancora una classifica cortissima con 10 squadre in 4 punti tra i 15 punti del Trento (3°) e gli 11 del Verona (terzultimo). E certamente tutti sanno che l’obiettivo resta la salvezza e che i piedi devono restare ben saldi a terra, a prova di vertigini. Ma al di là di queste considerazioni stasera in casa Bruel c’è solo voglia di godersi un momento straordinario e indimenticabile. Un momento con la parvenza di un sogno che invece è una splendida realtà a tinte giallorosse.

La cronca: Vinilgomma ha fatto del PalaBorghetti una sorta di fortino e già alle prime battute si capisce bene il motivo, perché giocare nel frastuono dei caldissimi tifosi locali appare davvero complicato. Fatto sta che la squadra di Martinez paga dazio al fattore campo e all’indiscutibile valore di un avversario coriaceo e ben messo in campo. Il 1° set è abbastanza equilibrato nelle prime battute (7-8, 13-13), ma nella seconda parte le bresciane prendono il largo mettendo a segno il break che vale il successo nel set: dal 16-15 il Vinilgomma vola 21-18 approfittando di due errori bassanesi per chiudere in scioltezza sul 25-19.

Mangani AttaccoSembra il preludio di una serata di sofferenza e invece le leonesse dimostrano ancora una volta di avere un cuore grande così e un carattere da squadra di veterane navigate. Lungi dal farsi intimorire dalla sconfitta e dall’ambiente, capitan Fucka e compagne scendono in campo nel 2° set senza paura e cominciano a giocare la loro pallavolo. Anzitutto alzando la saracinesca a muro e difendendo tutto dietro: dopo essere stato sotto alle due soste tecniche 8-7 e 16-14 , il Brunopremi.com impatta tre volte con un muro di Mason (16 pari), un ace di Stocco (17 pari) e un attacco di Mangani (18 pari). Ospitaletto torna avanti 22-20, ma Stocco a muro fa male e così Bassano trova di nuovo la parità (22-22). Nel finale di set la squadra di Martinez non molla giocando con grande freddezza e sul 23-24, al primo set point, un’incontenibile Linda Mangani, autrice a fine match di 22 punti, mette a segno l’ace che regala l’1-1 nel computo dei set.

Esultanza 3E’ il primo dei tre capolavori di una serata magica. Nel 3° set le leonesse finiscono subito sotto alle due soste tecniche (8-6 e 16-12) e sono costrette sempre a inseguire. Nella bolgia del PalaBorghetti però ancora una volta il cuore delle ragazze di Martinez non viene meno: Bassano risale la china con Mason (17-16), trova la prima parità del set con Rampazzo (17-17) e poi il sorpasso sul 20-21 con due ace. Il finale di set è un condensato di emozioni soprattutto per i pochi tifosi giallorossi al seguito: una gigantesca Rebecka Fucka (14 punti) firma il 23 pari, poi sale in cattedra Mason che non sbaglia gli attacchi del 23-24 e del 24-26 con cui il Brunopremi.com porta a casa il 3° parziale e anche un bel pezzo di match.

Infatti nel 4° set la partita cambia e la squadra di Martinez gioca si impadronisce definitivamente della scena: le padrone di casa ci provano un’ultima volta (8-5), poi è uno show delle leonesse con Tatjana Fucka che trova la parità (8-8) e Moro che lancia le sue in fuga prima con l’attacco del sorpasso (8-9) e poi con due muri per l’11-13. Sempre grazie al muro e alla battuta il Brunopremi.com scava un solco incolmabile a metà parziale: ancora Moro firma un ace, Mangani mura due volte e così alla seconda sosta tecnica siamo 12-16. Il finale di set è una passerella cui partecipano tutte le leonesse, fino al 18-25 che porta la firma del capitano: Tatjana Fucka alza la saracinesca mettendo a referto il 14° muro di squadra e sul campo bassanese esplode la meritata festa per un successo da urlo. 4 vittorie consecutive, 12 punti in classifica e il 7° posto a 2 punti dalla zona play off sono numeri da sogno.