Al PalaLungobrenta per l’ultimo appuntamento del 2016

0

Ultimo appuntamento dell’anno prima della sosta di campionato che riprenderà dopo l’Epifania che, si sa, tutte le feste porta via. Ma per brindare al Santo Natale e al Nuovo Anno al meglio un appuntamento importante attende il Brunopremi.com Bassano. Oggi, per la seconda settimana di seguito ancora tra le mura amiche, le leonesse affronteranno la decima giornata ospitando l’Isuzu Cerea. Le veronesi, solo sulla carta, non sono favorite, piazzate in ultima posizione con soli tre punti, non stanno di certo affrontando un periodo roseo, sconfitte la scorsa settimana dalle bresciane di Ospitaletto. Storia diversa per le giallorosse, dopo un filotto di quattro successi consecutivi, una battuta d’arresto per mano di Talmassons, ma la classifica ancora sorride e questo è un motivo in più per riscattarsi al più presto. Se Atomat a meno sei lunghezze non spaventa, Aduna è con il fiato sul collo ed è bene tentare l’allungo. A guardare ora la classifica, tre punti catapulterebbero il Bruel in quarta posizione: ovviamente piedi ben piantati a terra e un occhio agli altri risultati, ma il match di domenica rappresenta una ghiotta occasione.

Ma scopriamo qualcosa proprio sulla formazione veronese guidata da coach Montaldi, che ha preso il posto a ridosso dell’inizio del campionato di Colognese. L’Isuzu Cerea è una compagine al sesto anno nel campionato di B1, ad inizio stagione aveva annunciato l’obiettivo di raggiungere la quota salvezza il prima possibile. Pur non essendo nuova al campionato di serie B, e’ una compagine praticamente nuova di zecca, solo Caruzzi alla regia e Tollini al centro, cresciuta nel vivaio, rappresentano lo zoccolo duro. La campagna estiva ha visto parecchi innesti di giocatrici, un mix tra esperienza e giovani promettenti atlete, ma pur sempre un’amalgama da creare, automatismi da ricercare oltre che un gruppo da formare. L’esordio è stato con il botto, vittoria al tie break con Le Ali PD, poi un solo punto rimediato contro Trieste. Ecco che i tre punti relegano le veronesi all’ultimo posto ed è stata palesata la volontà di dare un occhio al mercato per cercare di rafforzare la squadra prima che sia troppo tardi. La classifica ancora non condanna, con pochi punti tutto può essere ribaltato, ma la strada è in salita! Non per questo, però, renderanno le cose semplici agli avversari che incontreranno e dalla loro la consapevolezza di aver poco da perdere e tutto da guadagnare, consapevolezza che rende da sempre i fanalini di coda un autentico osso duro per chi le trova al dì la della rete. Giallorosse: su con le antenne che il panettone non vada di traverso!

Appuntamento da non perdere al Palalungobrenta con fischio d’inizio oggi pomeriggio dalle ore 18.