Piccolo grande Brunopremi.com, è un tris da favola

0

La terza vittoria consecutiva del Brunopremi.com è una perla di rara bellezza che fa venire i brividi ai tifosi presenti perché vedere una squadra giovane come il Bassano di Martinez giocare con tanta maturità e con tanto cuore è uno spettacolo che riconcilia con questo sport. La Simagas Trieste, squadra che non sta vivendo certo un buon momento di forma, dopo aver perso malamente il 1° set si è dovuta arrendere alle leonesse brave a recuperare e vincere nel 3° e soprattutto nel 2° che è stato senza dubbio il momento decisivo della sfida dal momento che dall’11-18 e dal 15-21 per le ospiti si è passati al 25-23 per le padrone di casa. A voler essere pignoli, l’unica notizia  non buona della serata è che, nonostante gli 8 punti conquistati nelle ultime tre giornate, il Brunopremi.com è ancora in zona retrocessione al terzultimo posto con 9 punti, ovvero uno in meno rispetto al trio Aduna Padova, Simagas Trieste e Talmassons. Ma la cosa ancor più strana è una classifica cortissima come mai si era vista nelle ultime stagioni: alla fine della 7^ giornata di andata si contano infatti ben 10 squadre in appena 3 punti dal 3° posto del Trento (12 punti) al terzultimo del Bassano (9 punti). Una classifica che lascia davvero aperta ogni possibilità considerando che siamo appena ad un quarto del torneo.

Il Bassano di Martinez schianta Trieste in 3 set centrando la terza vittoria consecutiva, un risultato che premia il lavoro del tecnico argentino e delle sue indomabili leonesse

Brunopremi.com Bassano – Simagas Trieste 3-0 (25-12, 25-23, 25-20)

Brunopremi.com Bassano: Mason 11, Moro 16, Fucka R. 8, Pais Marden 1, Salimbeni, Rampazzo 1, Fucka T. (C) 3, Stocco 4, Mangani 13, Bertollo, Cagnin, Formilan (L), Andrich (L). All. Martinez
Simagas Trieste: Aeree, Ceron, Sani 6, Poggi 6, Garbet 3, Casoli 16, Neri 3, Scabini 1, Cella 5, Coslovich, Gallo (L), Cocolo (L). All. Gaspari
Note. Battute errate/vincenti: Bassano 5/12, Trieste 0/4. Muri: 6-2. Arbitri: Angelo Calabrese da Monza Brianza e Matteo Donati da Milano

Nello “starting seven” bassanese troviamo Mangani e Mason laterali, capitan Tatjana Fucka e la sorella Rebecka al centro, Moro in contromano, Stocco in cabina di regia e Formilan libero. Il primo break è per le padrone di casa brave a portarsi subito sul 5-1 con un gran turno di battuta di Linda Mangani che piazza l’ace del 4-1 e propizia il muro vincente di Rebecka Fucka. Al rientro dopo il time out triestino la musica non cambia e Bassano è avanti alla prima sosta tecnica 8-1 con gli attacchi vincenti di Stocco e Mangani. Il Brunopremi.com non si ferma e, sul turno di battuta di Stocco, è Moro a mostrare tutto il suo repertorio con un mani out e un diagonale stretto per il 13-4 in favore delle padrone di casa. Le leonesse giocano sul velluto e per la Simagas Trieste, incapace di reagire di fronte alla verve bassanese, non resta che alzare bandiera bianca sul 25-12 che arriva con un attacco dell’ottima Mangani.

Tutto troppo facile per la squadra di Martinez ma anche troppo brutta la formazione triestina per essere vera e infatti nel 2° set il match è decisamente più equilibrato grazie alla Simagas che parte forte (1-4), mentre il Brunopremi.com riesce a recuperare (5-6) solo grazie a due ace di Rebecka Fucka. Il Bassano però soffre finendo sotto 8-12 con qualche errore di troppo e nonostante le buone giocate in attacco del duo Moro-Mangani. Alla seconda sosta tecnica Trieste è avanti 11-16, mentre sull’11-18 arriva il time out di mister Martinez che poi pesca dalla panchina gettando nella mischia Rampazzo e Andrich per Mangani e Formilan. Con Rebecka Fucka al servizio il Brunopremi.com risale fino al 15-18 per poi gettare al vento l’occasione di recuperare con due invasioni a rete (15-20) su cui arriva il tempo di Martinez. Ma proprio quando sembra finita le leonesse sfoderano il recupero che non ti aspetti: Moro incanta in lungolinea (20-21), Mason mette l’ace della parità (21-21) e Rampazzo senza paura firma il sorpasso (22-21). Sul 24-22 Trieste annulla il primo set point, ma al secondo capitan Casoli spara out regalando il 25-23 su cui esplode l’entusiasmo del pubblico di fede giallorossa per un 2-0 nel computo dei set che, per come si era messo il parziale, sembrava un autentico miraggio.

Nel 3° set torna in campo Mangani con Andrich confermata nel ruolo di libero. Bassano parte meglio (5-2), ma Trieste non molla e alla prima sosta tecnica siamo 8-7 con un bell’attacco di Moro. Nella fase centrale del set salgono in cattedra Mangani e Mason davvero efficaci in attacco, ma non basta perché la Simagas riesce a stare in scia e poi a trovare il sorpasso: alla seconda sosta tecnica le triestine sono avanti 13-16 con un servizio vincente di Casoli. Dopodichè le leonesse tornano sotto con un muro di capitan Fucka (15-16) e con l’ennesima magia di Moro (16-17). La parità arriva con la festeggiatissima Pais Marden che, appena entrata, prima piazza l’ace del 18-18 e poi propizia il sorpasso che arriva sul contrattacco vincente della solita Mangani (19-18). Il 22-20 è un ace di Moro, il 23-20 un tocco di prima di Stocco, mentre è ancora una straordinaria Ilenia Moro a far esplodere il PalaLungobrenta con l’ace del 24-20 su cui arrivano ben quattro match point. Alla prima occasione Bassano non sbaglia, più che altro perché a sbagliare è la Simagas che spara out in attacco per il 25-20 su cui esplode l’incontenibile festa giallorossa in campo e sugli spalti. Il Brunopremi.com centra un fantastico tris di vittorie e continua a volare in quello che sembra un sogno e che invece è una straordinaria realtà. Una realtà che porta il marchio di Mario Martinez e del suo gruppo di fantastiche leonesse.