Padova – Bassano: 2-1. I giallorossi dicono addio alla Coppa

0

Il Bassano Virtus dice addio alla Coppa Italia. Sconfitti 2-1 all’Euganeo i giallorossi, fortemente rimaneggiati dal turnover voluto da mister D’Angelo, lasciano definitivamente la competizione tricolore. Ai gol biancorossi di Fantacci e Cisco nel primo tempo, nella ripresa risponde Bianchi. Nella ripresa il Bassano cambia passo ma non basta. Sabato alle 18.30 il derby si replica in campionato, ma questa volta sul verde del Mercante.
La cronaca.
Il Padova parte fortissimo e già al 5’, dagli sviluppi di un corner, tenta la conclusione da fuori con Filipe. Tre minuti dopo, da un altro calcio d’angolo è l’ex Germinale a sfiorare il vantaggio che arriva al 12’ con un’azione da manuale: cross di Tentardini per Fantacci che, in rovesciata infila alla spalle di Rossi, di rientro a quasi otto mesi dall’infortunio. I biancoscudati sono costretti a rinunciare a Neto Pereira, infortunato, dopo appena 15 minuti ma gli uomini di Brevi non ne risentono se è vero che al 18’ arriva il raddoppio propiziato da un errore dei bassanesi che libera Cisco per il 2-0. La prima vera occasione giallorossa arriva al 26’: insidiosa punizione di Rantier, sulla ribattuta si avventa Maistrello ma la conclusione finisce alta di un soffio. Due minuti dopo, cross dalla destra di Rantier, Maistrello prova la conclusione di testa ma Favaro è attento. Al 34′ Bortot serve Candido che prova la conclusione dal limite ma Sbraga devia di testa. Al 40′ i giallorossi si affidano ad uno schema provato in allenamento: Candido su punizione trova un insidioso rasoterra che Soprano non riesce ad agganciare e prima del riposo è Rantier, in contropiede, a provare la conclusione dai 20 metri, ma la palla termina di poco a lato.

Si va al riposo sul 2-0 e al rientro D’Angelo inserisce Crialese per Cenetti. Al 59′ il Bassano recrimina per un intervento in area su Rantier e al 68′ accorcia con Bianchi che raccoglie una palla vagante dal limite e con una conclusione precisa supera Favaro. Seconda sostituzione per i giallorossi: Grandolfo entra al posto di Tronco. Al 72′ i giallorossi vanno vicini al pareggio: la conclusione dalla distanza di Cavagna si stampa sul palo e due minuti dopo Bianchi cerca la conclusione che termina di poco oltre l’incrocio dei pali. Gli ultimi minuti sono un vero e proprio assalto giallorosso che continua anche nel recupero quando su cross di Candido, Maistrello tenta la rovesciata senza però riuscire a sorprendere Favaro. Finisce 2-1. Bassano saluta la Coppa e torna subito a pensare al campionato. Sabato, al Mercante, sarà di nuovo sfida ai biancorossi.