Le Leonesse ruggiscono ancora: espugnato Trento

0

Seconda vittoria consecutiva per la squadra di Martinez che vince con l’Ata Trento 3-0 e sale a quota 6 punti in classifica: la zona salvezza ora dista solo una lunghezza

Walliance Ata Trento – Brunopremi.com Bassano 0-3 (28-30, 23-25, 19-25)

Walliance 55 Ata Trento: Zecchin, Zapryanova, Eccel (L), Ianeselli, Bottura, Brugnara, Paoloni, Nahum, Filippin, Serafin, Lanzi (L), Pedrotti. All. Morenga
Brunopremi.com Bassano: Mason, Moro, Fucka R., Pais Marden, Salimbeni, Rampazzo, Fucka T. (C), Stocco, Mangani, Bertollo, Formilan (L), Andrich (L). All. Martinez
Note. Arbitri: Danilo Lopez e Piera Usai

Ci prende gusto il Brunopremi.com di Martinez e così, dopo l’emozionante successo di domenica scorsa con il Vivigas Verona, sette giorni dopo arriva anche la seconda vittoria in campionato, stavolta ancor più pesante, perchè ottenuta in trasferta e perchè a fine serata le leonesse tornano a casa con 3 punti tondi tondi. Il Walliance Ata, 6° in classifica con 9 punti, deve dunque abbandonare momentaneamente le velleità d’alta classifica perchè al PalaBocchi di Trento a esultare alla fine del match è il Bassano, bravo a vincere al fotofinish i primi due equilibratissimi set e poi a controllare senza affanni nel 3° per uno 0-3 assolutamente meritato.
Mister Martinez si affida al solito sestetto salvo cambiare ancora una volta in banda: stavolta a partire dal primo minuto sono Rampazzo e Mangani, mentre per il resto il tecnico argentino si affida come sempre a Stocco palleggiatrice, Moro opposto, Rebecka e Tatjana Fucka al centro e Formilan nel ruolo di libero.

La partenza nel 1° set è di quelle che non fanno presagire niente di buono: dopo un inizio equilibrato (8-7 alla prima sosta tecnica), le leonesse subiscono il gioco delle padrone di casa finendo sotto 16-9 alla seconda sosta soprattutto a causa dei tanti errori commessi in attacco. Da questo momento in avanti però il Brunopremi.com comincia a limitare gli errori e a giocare decisamente un altro volley. Fucka a muro e Rampazzo in battuta suonano la riscossa e Bassano si porta sotto 16-13 con la panchina trentina che è costretta a chiamare tempo. Il -1 arriva con l’ace di Bertollo appena entrata dalla panchina insieme a Mason: il set è riaperto ma il Brunopremi.com non riesce ad agguantare la parità pur sfiorandola più volte. Tatjana Fucka e Moro tengono vive le speranze giallorosse (21-20), ma due pallonetti non difesi rischiano di compromettere tutto (23-21). Sul 24-22 la squadra di Martinez annulla due set point e trova finalmente la parità a quota 24 punti con uno smash vincente di Rebecka Fucka. Ai vantaggi le leonesse hanno più sangue freddo mentre Trento va in tilt e con 3 errori consecutivi della squadra di casa il parziale si chiude sul 28-30 per il Brunopremi.com.

Fast FuckaNel 2° la squadra di Martinez torna in campo decisamente carica per l’impresa centrata nel set precedente: sulle ali dell’entusiasmo capitan Fucka e compagne volano avanti 5-8 alla prima sosta tecnica con un ace di Stocco, un attacco di Mason e un punto di Moro. Il Walliance Ata Trento torna momentaneamente avanti sull’11-9 grazie al muro, ma Bassano accelera nuovamente e alla seconda sosta tecnica il vantaggio ospite è di 5 punti (11-16) grazie a due attacchi di Rebecka Fucka. La squadra di Martinez mantiene il vantaggio resistendo al ritorno delle trentine che nel finale ci provano con tutte le loro forze risalendo e trovando la parità a quota 20 punti dopo il time out bassanese. Mangani rientra in campo premiando la fiducia del mister con i punti del 21 pari e del 21-22 che riportano avanti la sua squadra. Sul 23 pari è l’Ata Trento a chiamare tempo, ma al rientro in campo è sempre Mangani protagonista stavolta con l’ace che vale il 23-24 per Bassano: nell’azione successiva Martina Stocco alza la saracinesca stampando il muro del 23-25 per lo 0-2 in favore delle leonesse.

Nel 3° parziale come detto il Brunopremi.com sente di avere la partita in pugno e non c’è storia: Rebecka Fucka è scatenata e sul 2-5 può già mettere nel tabellino personale due attacchi e un muro, mentre in seguito è Mangani in battuta a scavare il solco con le leonesse che si trovano avanti 3-9. La squadra di Martinez resiste al ritorno delle avversarie (8-11) per poi volare definitivamente verso il successo. Bassano torna a +6 e diventa imprendibile: alla seconda sosta tecnica siamo 11-16, a fine set 19-25 con le padrone di casa che non riescono a riaprire il match. Il Brunopremi.com fa festa per 3 punti pesantissimi che consentono di salire a quota 6 in classifica al terzultimo posto, appena una lunghezza dietro al gruppo di tre squadre con 7 punti.