Bronzo alla maratona di Firenze: Eyob, bassanese, è il miglior italiano nella gara Toscana!

0

Vive a Bassano dal 2004, è di origini eritree ma si è ambientato al meglio nella nostra città, tanto da essere diventato papà da poche settimane. Per non farsi mancar nulla però, dopo aver aiutato Alessandro Fabian a preparare l’Olimpiade di Rio 2016, non ha mai smesso di correre e ieri, a Firenze, ha chiuso al terzo posto la maratona.

Eyob Gebrehiwet Faniel, italiano a tutti gli effetti dall’ottobre 2015, ha corso alla grandissima la maratona toscana chiusa in 2.15.39, a poco meno di quattro minuti dal vincitore e leader della gara Teshome Shumi Yadete. A proprio agio tra le colline bassanesi, Eyob non ha avuto difficoltà in terra Toscana confermandosi ad altissimi livelli e portando in alto i colori della Venice Marathon, società per la quale gareggia. Fresco di compleanno (sabato ha spento 24 candeline), il giovane runner originario di Asmara ma oramai bassanese doc ha messo in campo una prestazione maiuscola salendo sul terzo gradino del podio.

“Sono emozionato, non mi aspettavo un risultato simile – ha affermato a fine gara il migliore azzurro Eyob – ho avuto un po’ di crampi verso il trentesimo chilometro ma non ho mollato. Ho ascoltato in pieno i consigli di Ruggero Pertile che mi sta seguendo da vicino da qualche mese insieme a Giancarlo Chittolini. ‘Rero’ mi ha detto che sarebbe stata lunga, di stare tranquillo, di aspettare e gestire. E così ho fatto ed è andata davvero bene con la seconda parte di gara addirittura più veloce della prima. Quando ho iniziato a recuperare posizioni su posizioni mi sono galvanizzato molto e ho iniziato a crederci davvero. Dovevo esordire un mese fa alla Venicemarathon ma per un piccolo problema fisico abbiamo preferito attendere che guarissi. Adesso potrò godermi mia figlia nata solo un mese fa, poi riprenderò gli allenamenti per un grande 2017”.

I DETTAGLI DELLA MARATONA

E’ l’etiope Teshome Shumi Yadete a vincere la 33esima Asics Firenze Marathon in 2h11’57”, quinta volta di un etiope sul primo gradino del podio a Firenze. Yadete era esordiente sulla distanza di 42 km e 195 metri e vanta un 1h04’03” come primato personale sulla mezza maratona, fatto a Lille in Francia nel settembre 2014. Secondo classificato è stato Richard Kiprotich Sigei in 2h14’15”. Splendido terzo l’italiano, giovanissimo, ha compiuto 24 anni ieri, anche lui esordiente sulla distanza, Eyob Gebrehiwet Faniel col tempo di 2h15’39”. Atleta di origine eritrea, comunque italiano a tutti gli effetti dall’ottobre 2015, Faniel vive dal 2004 a Bassano del Grappa. E’ tesserato per la società Venice Marathon. Era stato terzo quest’anno a Fucecchio al suo esordio in mezza maratona.

Tra le donne vittoria targata Kenia come lo scorso anno. E’ Winny Jepkorir la vincitrice con il tempo di 2h28’46” che è il secondo miglior riscontro cronometrico femminile di sempre alla Firenze Marathon.

Grandissimo secondo posto per Fatna Maraoui l’italiana del GS Esercito, che ha sfiorato il record personale, mancando di soli 2 secondi il suo primato personale fatto a Valencia nel 2015, e chiudendo in 2h30’52”, ottavo tempo assoluto femminile di sempre a Firenze e record all time di un’italiana alla Firenze Marathon, battendo Tiziana Alagia che aveva corso nel 2000 in 2:32’18”.