Bassano si prende la rivincita: al Mercante, contro il Padova, finisce 2-1

0

Con una formazione fortemente rimaneggiata dagli infortuni, il Bassano di D’Angelo si prende la rivincita, ribalta il risultato di coppa, supera il Padova 2-1 e va ad occupare la vetta solitaria della classifica.
Bastano 4 minuti al Bassano per andare in vantaggio: Formiconi serve Grandolfo che con un bel tocco anticipa il marcatore e infila Bindi. La festa del Mercante dura poco: al 10’ è bagarre in area e Pagliardini punisce un presunto fallo di Bizzotto su Altiner. Sul dischetto va Russo: Bastianoni si allunga sulla sinistra e respinge, ma la palla torna tra i piedi di Russo che non fallisce la rete del pareggio. D’Angelo è costretto ad usare subito una sostituzione: Formiconi, infortunato, lascia il posto a Bortot. Al 19’ giallorossi vicini al raddoppio: Minesso entra in area e scarica il tiro ma Bindi si supera e chiude lo specchio della porta e l’estremo biancorosso compie un miracolo anche dopo un minuto quando devia in angolo il tiro di Bianchi dal limite.
Si torna in campo a formazioni invariate e dopo appena 2 minuti i virtussini tornano in vantaggio.
47’ Falzerano crossa al centro, il primo tocco è di Grandolfo, sul secondo palo è ben appostato Bianchi che insacca la rete del 2-1. Occasione per il Padova al 56’: Mazzocco di testa, sfiora di poco la traversa. Seconda sostituzione per il Bassano: Rantier esce per lasciare posto a Candido. Gli ospiti si fanno pericolosi con Tentardini e D’Angelo gioca la sua ultima carta inserendo Maistrello per Grandolfo. Al 78’ Bindi è costretto ad uscire dall’area per fermare la corsa di Falzerano. Nel primo minuto deli recupero i virtussini hanno anche la possibilità di allungare: assist di Falzerano, Maistrello manca la palla, sulla quale si avventa Minesso ma Russo compie il miracolo e respinge sulla linea.
Finisce 2-1. Quanto basta per allungare la striscia positiva al settimo risultato utile consecutivo e regalare al Bassano la vetta solitaria della classfica.