Asiago allunga il filotto: sesta vittoria di fila per gli stellati

0

All’Odegar non si passa più. La Migross Supermercati Asiago Hockey doma lo Jesenice e conquista altri 3 importantissimi punti. Asiago senza Lutz, influenzato, e Miglioranzi che deve ancora completare il trasferimento. Jesenice invece che deve fare a meno di Cimzar, Dicasmirro, Pance, Logar e Us.

Bel primo tempo, giocato con un buon ritmo da parte di entrambe le squadre. L’Asiago ci prova tre volte con la prima linea, due delle quali con Scandella che, servito da Long, arriva a tu per tu con Stojanovic, il quale gli nega la gioia del goal. Anche gli sloveni hanno un paio di occasioni per passare a condurre ma Cloutier e la difesa dell’Asiago reggono. Sul finale di tempo in powerplay passano i Leoni: conclusione dalla blu di Mike Sullivan deviata da Stevan che si insacca per l’1-0.
Nel secondo tempo il ritmo cala e non ci sono più tutte le occasioni del primo tempo. Le occasioni più ghiotte per l’Asiago capitano sulle stecche di Nigro e Scandella: il primo si libera bene nello slot avversario ma spara fuori, il secondo smarcato davanti la porta di Stojanovic non riesce a battere il goalie sloveno. Sul finire di tempo è lo Jesenice ad avere una super occasione con Sodja che però colpisce il palo.
Il terzo tempo è un susseguirsi di emozioni. Prima Dan Sullivan con una sassata dalla blu porta i Leoni sul 2-0. Dopo quattro minuti però segna lo Jesenice con Rajsar che riesce a deviare un tiro di Tarman. Al 50′ segna di nuovo l’Asiago: dopo un ingaggio vinto Long riesce a tirare ma il suo tiro è deviato da un difensore e finisce sulla stecca di Nigro che salta il portiere e deposita in rete. A 5 minuti dalla fine viene penalizzato Conci e lo Jesenice accorcia di nuovo con Brus che riesce a segnare su un rebound favorevole dopo una parata di Cloutier. A un minuto e mezzo dalla fine Scandella viene penalizzato per sgambetto, lo Jesenice toglie il portiere ma l’Asiago è esemplare in penalty killing e riesce a sopravvivere e portare a casa la sesta vittoria consecutiva.
Vittoria che riavvicina gli Stellati alla zona Master Round, che ora dista solo 2 punti. Sabato si gioca in Val Gardena alla ricerca di un’altra vittoria.

Gli altri risultati della serataKlagenfurt II – Fassa 3:6, Rittner Buam – Cortina 3:2, Val Pusteria – Kitzbuhel 4:2