Tori Rossi sbranati! In Altopiano sono tornati i Leoni

0

Turno infrasettimanale per la Migross Supermercati  Asiago. Va in scena il recupero della seconda giornata contro i Red Bull Salisburgo e i leoni non falliscono, vincendo al termine di un match ben giocato e portato a casa grazie ad un 4-2 finalmente autoritario. Come previsto assenti il capitano Benetti e Collin Long.

Barrasso  conferma la prima linea d’attacco Lutz, Scandella e Nigro. Passano pochi secondi e Scandella ha una grande occasione solo davanti al portiere e, invece di servire un assist per la facile conclusione di Nigro, si fa ingolosire e conclude a rete senza riuscire a marcare. Al 2.39 Power Play per gli Stellati che creano un paio di buone opportunità ma nulla di più. Si assiste ad un gioco coinvolgente fatto di grande ritmo e pressing a tutto campo. Cloutier non viene chiamato ad interventi importanti. Al 15.10 D. Sullivan viene spedito in panca puniti per eccessiva durezza ma lo special team dei Giallo Rossi neutralizza l’inferiorità numerica. Al 13.31 con una grande accelerazione sulla fascia sinistra Nigro si presenta solo davanti al golie ospite e lo fredda con un tiro preciso all’incrocio. Asiago in vantaggio 1-0. Al 19.06 su un’azione di contropiede degli austriaci M. Sullivan incorre in una deviazione sfortunata di pattino che porta la partita in pareggio.

Secondo periodo che comincia con l’Asiago che si propone in attacco con grande aggressività e conquista un power play dopo 46 secondi. Passano 29 secondi e gli austriaci incorrono in una seconda infrazione che concede il 5 contro 3 agli Stellati. Ma niente da fare anche quest’occasione non viene sfruttata. Al quinto minuto ancora un fischio favorevole ai  Giallo Rossi che hanno l’ennesima  superiorità, solo a 10 secondi dal termine Magnabosco con un tiro raso ghiaccio riesce a rompere la maledizione del Power Play e riportare avanti l’Asiago.  Al 10’ minuto viene fischiato uno gancio con bastone a Conci,    dopo 30 secondi Nigro concede la doppia superiorità al Salisburgo per ritardo di gioco. Continuano le penalità e questa volta finisce in panca  puniti il 6 austriaco, Lahoda. Ed è in situazione di 4 contro 3 che i bianco rossi pareggiano con un tiro dalla blu di Eder che batte  Cloutier praticamente inattivo fino a questo punto. A 4 minuti dalla fine del periodo la difesa stellata pasticcia nel liberare il terzo difensivo e per rimediare Lutz commette un fallo ma il penalty Killing è efficace.  Dal 37 minuto il Salisburgo incorre in tre penalità in rapida successione che permettono all’Asiago di giostrare in doppia superiorità. Al 19.08 Piva sfruttando anche la deviazione di pattino di un arbitro spinge il puck in gol per il nuovo vantaggio, 3-2.

Terzo periodo e l’Asiago spreca  ancora due Power Play.  Non ci sono grandi emozioni , ma la partita è piacevole e molto veloce. Al 10’ minuto l’equilibrio potrebbe rompersi prima per una bella  azione sull’asse Lutz-Scandella e poi con un contropiede degli ospiti a cui si oppone con un grande intervento Cloutier. Nella seconda parte del periodo i Leoni subiscono la maggior freschezza atletica dei giovani ospiti. La difesa è chiamata agli straordinari e non riesce a liberare con efficacia il terzo difensivo.  La porta di Cloutier rischia di essere violata a cinque minuti dalla fine, ma con un grande intervento e con l’ausilio del palo l’Asiago si salva. L’azione  è anche oggetto della review video da parte degli arbitrii, che pero’ confermano il no goal. Grazie a Scandella,   che in azione di alleggerimento salta il suo marcatore,  gli uomini di Barrasso trovano il quattro a due. Il Salisburgo gioca la carta del sesto uomo di movimento e il numero dieci stellato commette un’ostruzione in zona neutra che costringe  la difesa Giallo Rossa a dover giocare in 4 contro 6 per 30  secondi. Si scaldano gli animi, si assiste a qualche scambio di colpi ma nulla di particolarmente eclatante.

L’ Asiago conquista una vittoria ottenuta con grande sofferenza, ma questa e’ la AHL. Tre punti che fanno morale e che muovono la classifica in vista di una partita complicata con il Valpusteria.  Sabato 22 Ottobre alle 20.30 ci sarà uno dei classici match degli ultimi anni dell’Hockey Italiano, e si ripeterà la collaborazione con la LILT ( Lega Italiana per la lotta contro i tumori ) , ragione in più per essere presenti allo stadio Odegar di Asiago. Nei giorni successivi sarà proposta la tradizionale asta di beneficenza per le maglie marchiate LILT.

Migross Asiago Hockey – Red Bull Salisburgo 4 -2

Tabellino

TimeScoreTeamScored byAssist byAssist 2 by
13:311:00ASHNigro A. (21)Lutz A. (24)Sullivan M. (3)
19:031:1RBJLahoda A. (6)Birnbaum L. (9)
27:01:002:1ASHMagnabosco J. (95)Marchetti S. (23)
31:40:002:2RBJEder T. (20)Jörgensen M. (25)Mayenschein J. (27)
39:08:003:2ASHPiva S. (20)Scandella G. (10)Sullivan D. (4)
58:27:004:2ASHScandella G. (10)Sullivan D. (4)Magnabosco J. (95)
Migross Asaigo:  Cloutier F. ; Mantovani  D.; Sullivan Michael ; Sullivan Daniel ; Strazzabosco Andrea ; Scandella Giulio ; Dal sasso Davide ; Tessari Matteo ; Stevan Michele ; Casetti Lorenzo ; Xamin Davide ; Piva Stefano ; Nigro Anthony ; Marchetti Stefano ; Lutz Andreas ; Conci Davide ; Magnabosco Jose AntonioRed Bull Salisburgo: Feichter Axel ; Reich Kevin ; Steinacher Stefan ; Lahoda Alexander ; Egger Maximilian ; Birnbaum Lucas Mathias ; Jakubitzka Daniel ; Cijan Alexander ; Egger Maximilian ; Wachter Daniel ; Klöckl Julian ; Winkler Dario ; Kainz Lukas ; Eder Tobias ; Guay Nicolas ; Nußbaumer Fabian ; Jörgensen Marcus ; Mayenschein Jakob ; Witting Samuel

Classifica: 29 Jesenice ; 27  Rittner Buam ; 24 HC Val Pusteria ; 21 Feldkirch ; 19 Lustenau ; 17 Cortina ; 13  Red Bull Salzburg II ; 12 Kitzbühel ; 11 Egna ; 9 Zeller Eisbären ; 8 Migross Asiago ; 8 HC Gherdeina ; 8 EC KAC II ; 6 Fassa ; 4 Bregenzerwald ; 3  Vipiteno