Parte la 5^ avventura in serie B1 per il Brunopremi.com Bassano

0

Domenica alle 18.00 al PalaLungobrenta di Cartigliano l’esordio della rinnovata squadra di Martinez nel terzo campionato nazionale: di fronte le bresciane del Volley Adro Monticelli. Le parole del Presidente Antonio Passuello

Nella settimana che di fatto coincide con l’inizio della stagione 2016/2017 e in cui si sono registrati gli esordi dell’Under 16, dell’Under 18 e della Serie C, l’ultima a scendere in campo sarà la serie B1 Brunopremi.com Bassano, che poi sarà una formazione, come vuole la filosofia Bruel, interamente composta da un gruppo di ragazze under 18 con qualche innesto dall’under 16 quando necessario: la prima partita stagionale in serie B1 è in programma domenica alle 18.00 al PalaLungobrenta di Cartigliano che sarà dunque ancora la casa della pallavolo femminile bassanese. Avversario di turno nella prima ufficiale della stagione sarà il Volley Adro Monticelli, una delle matricole di ferro della passata stagione che quest’anno si ripresenta ai nastri di partenza del campionato ancor più agguerrita e con un anno di esperienza in più nella categoria sulle spalle. L’anno scorso il Brunopremi.com, già nelle mani di Martinez, ha perso 3-0 in Lombardia all’andata per poi vincere al ritorno 3-0 in casa, in uno degli snodi decisivi per la conquista della salvezza.

Sarà l’ennesimo anno zero in casa Bruel e del resto quando si lavora con le giovani è normale che la squadra cambi molto anno dopo anno. Non ci sarà per la prima volta al via Marta Scanavacca, l’ultima rimasta fino all’anno scorso del gruppo storico, quello della 2011-2012 e dello scudetto Under 16. Tra partenze e nuovi arrivi sarà dunque una squadra tutta da scoprire che in precampionato ha già mostrato ottime cose ma che conserva ovviamente ampi margini di rinnovamento. Sarà l’anno di uno staff tecnico riconfermatissimo dopo gli ottimi risultati raccolti nella passata stagione da Mario Martinez e dalla vice Cristina Folle sin da quando, a inizio dicembre, hanno preso la guida delle squadre Bruel. Sarà il sesto anno di vita della società Bruel Volley Bassano, la sesta avventura di una società che nei cinque precedenti anni ha vinto tantissimo a livello giovanile e che in B1, serie in cui si iscrive per la quinta stagione consecutiva, ha sempre ben figurato.

Queste le parole del Presidente della Bruel Volley Bassano, Antonio Passuello: “Alla vigilia dell’esordio della Serie B1, a nome di tutta la società ci tengo a dare il nostro caloroso benvenuto nella famiglia della Bruel alle nuove arrivate: la speranza e la convizione è che qui potranno trovare l’ambiente giusto per lavorare bene e quindi per crescere come hanno fatto in questi cinque anni tante atlete che le hanno precedute. Ed è proprio alle ragazze che ci hanno lasciato che va invece il mio saluto e il mio ringraziamento per quanto fatto con la maglia Brunopremi.com in questi anni: a loro auguro di cuore un futuro ricco di soddisfazioni e di successi. Infine vorrei fare un altro ringraziamento, quanto mai sentito, a tutti i dirigenti per la dedizione e la passione che ci mettono e in particolare al nostro ds Gilberto Arboit, che sta facendo un lavoro straordinario e che anche quest’anno è riuscito ad allestire un gruppo di atlete di primissimo livello“.

Al Presidente Passuello chiediamo cosa vorrebbe e cosa non vorrebbe dal nuovo anno che sta per cominciare: “Tra le cose che vorrei ci metto gli obiettivi sportivi che siamo prefissati: vogliamo tentare ancora una volta di centrare la salvezza in serie B1, anche se sappiamo che non sarà facile, e vogliamo senza dubbio tentare la scalata ai titoli regionali under 16 e under 18, per poi andare alle Finali Nazionali cercando di salire il più in alto possibile. Non vorrei invece che accadessero situazioni come quelle in cui ci siamo trovati nel corso della passata stagione: spero davvero che sia servito a tutti quello che è successo come motivo di riflessione, mi auguro cioè che si sia capito che una società ha il sacrosanto diritto di poter fare le sue scelte a livello tecnico, anche cambiando la guida della squadra, senza che questo scateni critiche pesanti e numerose cadute di stile come è accaduto un anno fa. Senza voler fare davvero alcuna polemica, sono più che convinto che alla fine i fatti ci hanno dato ragione dal momento che con Martinez in panchina abbiamo vinto un titolo regionale e abbiamo  centrato un’indimenticabile salvezza in B1. Credo che in queste situazioni, quando per una società arriva il momento di prendere decisioni certamente non facili e non piacevoli, ci debba essere più rispetto per le scelte legittime prese da chi respira tutti i giorni il clima della squadra e della società, mentre per chi vive fuori dalle dinamiche della palestra è difficile capire cosa sta accadendo. Ma ripeto, il mio augurio, in tutti i sensi, è davvero che davvero una situazione del genere non si verifichi più. Adesso guardiamo avanti e godiamoci un’altra entusiasmante stagione con le nostre ragazze: sono sicuro che ci faranno divertire e che con loro ci toglieremo delle belle soddisfazioni“.