Fabbro-Minesso: attenti a quei 2!

0

Terza vittoria consecutiva e primato in classifica per i giallorossi, che vincono al Mercante per 4-3 contro la Sambenedettese. A fine gara si sono presentati in sala stampa mister D’Angelo, Mattia Minesso e Michael Fabbro. Ecco le interviste raccolte in sala stampa da Sara Vivian (Ufficio stampa Bassano Virtus)
Mister Luca D’Angelo: “La squadra ha meritato di vincere, abbiamo affrontato una squadra molto forte, votata come noi al gioco offensivo. Per 70-75 minuti abbiamo giocato una gara straordinaria, loro sul 4-2 non avevano nulla da perdere e forse a livello inconscio la nostra squadra ha pensato di poterla gestire, accusando qualche calo di concentrazione. Questo ci deve servire da lezione, non dobbiamo pensare che faremo 4 gol ad ogni gara, ma sono contento della prestazione dei miei ragazzi. Fabbro? E’ un giocatore che sa dar battaglia ma sa anche fare giocate di qualità, sono contento di lui come di tutti gli altri giocatori della rosa”.
Mattia Minesso è salito a quota 6 reti siglate: “Abbiamo battuto la squadra che si trovava al primo posto insieme a noi. E’ una vittoria importante. Dispiace perchè sul finale con l’uomo in più abbiamo rischiato di subire il pareggio, nonostante le molte occasioni create. Ma oggi non abbiamo nulla da rimpiangere, ho visto una squadra in salute, che andava su ogni pallone. Derby col Venezia? E’ una squadra costruita per vincere come il Parma e la Reggiana, noi però ancdremo lì per giocarcela alla pari e conquistare i 3 punti. 6 reti? Ho superato il mio record personale, il mio obiettivo è migliorarmi a prescindere che segni io o faccia segnare i miei compagni”.

Michael Fabbro è arrivato a quota 4 gol, a segno nelle ultime 3 gare consecutive: “Oggi ho visto 11 giocatori in campo che hanno dato tutto, certamente dobbiamo migliorare nelle occasioni che abbiamo regalato, anche se non è semplice tenere la concentrazione per 90 minuti consecutivi. Siamo però contenti della nostra prestazione, giocare in casa ci regala sempre stimoli diversi. E’ stata una gara equilibrata tra due squadre che giocano a calcio. Dedico la rete a mia zia che è venuta a mancare in settimana, se oggi ho fatto questa prestazione sono sicuro che è anche grazie a lei”.