Al Penzo finisce 1-1. Bassano, quella a Venezia è tutt’altro che una gita!

0

Come previsto quella a Venezia è stata tutt’altro che una gita per il Bassano Virtus che soffre, e forse anche più del previsto nel primo tempo, ma nella ripresa assesta il suo gioco, prende le misure all’avversario e rimedia un punto che, alla luce di quanto visto in campo, è tutt’altro che buttare. Nella bolgia del Penzo, finisce 1-1, con le reti che portano le firme di Pederzoli, su punizione, nel primo tempo e di Pasini nella ripresa, bravo ad agguantarsi sulla respinta di Facchin sul tiro di Falzerano.

La cronaca. Dopo i primi dieci minuti di studio è da prima il Bassano a guadagnare terreno e a farsi più volte pericoloso con Grandolfo, Bianchi e Crialese. Venezia ancora pericoloso con Geijo che si libera e arriva a pochi passi da Bastianoni ma Pasini è bravissimo a liberare l’area. Nell’azione successiva sono ancora i padroni di casa ad andare vicini al vantaggio con Fabris che angola troppo il tiro e la palla finisce di poco a lato.
Al 25’ il Venezia trova i vantaggio con una punizione dai 25 metri di Perderzoli che angola perfettamente il tiro, infilando la palla nell’angolo basso di sinistra dove Bastianoni non può arrivare. Un minuto dopo i padroni di casa potrebbero persino raddoppiare con Modolo che di testa manda a lato. La reazione giallorossa porta la firma di Falzerano che per due volte impensierisce la retroguardia neroverdearancio anche se l’azione più pericolosa arriva al 43’: dall’angolo di Minesso, Fabbro tenta una semirovesciata respinta da Facchin che nel rimpallo si supera sul secondo tentativo firmato Bianchi. L’azione si conclude sul terzo tentativo bassanese, con Falzerano che calcia a lato. Prima che Paolini mandi tutti negli spogliatoi i padroni di casa hanno ancora un’occasione per allungare: cross dalla destra e la girata al volo di Bentivoglio scuote il palo. Si va al riposo e per il Bassano e, per una volta, è davvero un bene.

Giallorossi subito pericolosi dopo 2 minuti con Proietti che prova la conclusione dalla distanza ma non riesce a sorprendere Facchin. D’Angelo prova a cambiare le carte in tavola e sostituisce Grandolfo con Maistrello. Giallorossi sempre più pericolosi prima Crialese dal limite sfiora di poco la traversa, poi al 56’ arriva il pareggio: Falzerano calcia e la palla si stampa sul palo, arriva Pasini dalla destra e non perdona, realizzando l’1-1.
Venezia pericoloso con un’azione corale conclusa da Fabris sulla sinistra con Bastianoni bravo ad allungarsi e deviare in angolo. Minesso esce per Rantier. Gli uomini di Inzaghi vanno vicinissimi al nuovo vantaggio prima con Geijo fermato da un ottimo Bastianoni e poi con il neoentrato Ferrari fermato solo dal palo, ancora una volta amico de giallorossi. D’Angelo completa le sostituzioni inserendo Cenetti per Bianchi. Prima della fine c’è tempo per un accenno di rissa e qualche discreta occasione da entrambe le parti. Finisce in parità. Un 1-1 che non cambia la classifica ma che allunga la striscia positiva giallorossa.