Aggressività e unione: le armi vincenti dell’Orange 1

0

Sono passati pochi giorni dal bel successo casalingo contro Monfalcone, conquistato grazie a una prova corale e spumeggiante, e i ragazzi targati Orange1 sono tornati subito al lavoro.
Coach Papi, evidentemente soddisfatto, commenta così la vittoria:”I ragazzi hanno giocato molto bene la partita dal punto di vista difensivo mettendo in campo aggressività e Unione di squadra.
Nel secondo tempo poi siamo stati bravi a fare lo strappo decisivo alla gara grazie soprattutto a delle correzioni difensive che ci hanno poi permesso di allungarci a tutto campo.”
Ma non c’è tempo per troppi festeggiamenti e con la testa si è già rivolti a domenica, quando il palangarano (ore 18.00) sarà teatro di un’altra dura sfida per i nostri giovani atleti.
Arriverà infatti l’attrezzatissimo Oderzo, rinforzatosi durante l’estate con importanti innesti, tra cui il lungo Mucic, l’ala Casagrande da Gorizia e il play Pagotto da Padova, che vanno ad aggiungersi a un roster già competitivo dopo la conferma dell’asse play-pivot Palombita-Raminelli e nonostante il ritiro del totem Basei.
“Contro Oderzo servirà la stessa intensità difensiva che abbiamo messo contro Monfalcone. Il controllo dei rimbalzi sarà fondamentale e dovremo far fronte ancora una volta ad una squadra esperta che dobbiamo rispettare.” Continua Papi, “siamo comunque fiduciosi che i ragazzi daranno tutto in campo e questa per noi è la cosa più importante.”

(A cura dell’Ufficio Stampa Orange 1)