Valstagna in festa per i campionati assoluti di canoa slalom! Lotta tra titani tra le acque del Brenta!

0

Dopo la premiazione di ieri sera, giornata dalle mille emozioni quella di oggi a Valstagna, tra le acque del fiume Brenta, per i campionati italiani assoluti di canoa slalom alla quale hanno preso parte tutti i migliori interpreti della specialità. Una giornata iniziata sotto la pioggia e conclusa con il bel tempo e le premiazioni di rito per incoronare i campioni italiani del 2016.

Battaglie sportive e distacchi minimi in tutte le categorie. Una prima manche importante permette a Stefanie Horn (Marina Militare) di portare a casa il titolo nazionale nel K1 femminile; la pagaiatrice azzurra, in finale ai recenti giochi di Rio, mette a referto un 1.33.64 che le vale la medaglia d’oro, con un vantaggio di 1.20 su Clara Giai Pron, sua compagna di squadra e atleta nuovamente al top dopo una prima parte di stagione non facile. Per il tandem della Marina una chiusura di stagione in crescendo, seguite sul podio nazionale dal bronzo conquistato da Chiara Sabattini, portacolori delle Fiamme Azzurre, che si inserisce in terza posizione con un distacco di 3.73 dalla medaglia d’oro.

Gara da urlo e titolo italiano meritato nel K1 maschile per Zeno Ivaldi, pagaiatore del CC Verona che risponde con i risultati ad una stagione in cui non sono mancati i momenti difficili a partire dall’operazione d’urgenza all’appendice che l’ha tenuto fermo per un mese tra febbraio e aprile, bloccandolo proprio alla vigilia delle selezioni olimpiche. Ivaldi è l’unico a scendere sotto il muro dell‘1.22, conquistando l’oro grazie all‘1.21.66 fatto registrare nella seconda manche odierna. Alle sue spalle Andrea Romeo, campione italiano nel 2015 costretto a cedere lo scettro ma soddisfatto comunque di un argento che contribuisce ad arricchire il bottino tricolore della Marina Militare. 2.39 il ritardo di Romeo da Ivaldi che chiude la prima manche in 1.24.05 e non riesce a migliorarsi nella seconda. Terzo gradino del podio, con soli 2 centesimi dall’argento, per il giovane talento di casa Marco Vianello, portacolori del CCKValstagna e autore in prima manche di un ottimo 1.22.07. Ai piedi del podio Omar Raiba, seguito da Jakob Weger e da Daniele Molmenti, con Giovanni De Gennaro la cui prestazione non va oltre il nono posto.

Per l’azzurro presente a Rio 2016 nel K1 maschile, la giornata di oggi regala comunque soddisfazioni nel C2. Giovanni De Gennaro infatti, in coppia con Roberto Colazingari (Forestale), sale sul podio della canadese biposto conquistando l’argento in 1.53.35 alle spalle dei campioni italiani 2016, i portacolori dell’Aeronautica Militare Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari. 1.41.06 il tempo dei ciduisti con l’oro al collo, leader incontrastati a livello nazionale oramai da molti anni. Terza posizione per Francesco Cavo e Alberto Querci (Canoa Club Nervi). Oro per Lisa Signori (CCKValstagna) nel C1 senior femminile con l’atleta di casa che chiude la propria gara in 2.01.41 davanti a Martina Rossi (CC Nervi) e ad Anastasia Bettuzzi (CC Bologna).

Sfida avvincente anche nel C1 maschile con Roberto Colazingari che risolve la contesa nella seconda manche. Dopo il terzo posto in prima, alle spalle di Paolo Ceccon e Raffaello Ivaldi, il Forestale di Subiaco cambia marcia e nella seconda run mette a segno un 1.30.55 che vale l’oro tricolore con un vantaggio di 1.85 su Raffaello Ivaldi, portacolori del CC Verona argento al traguardo. 4.59 invece il ritardo di Paolo Ceccon, portacolori del CCKValstagna che mette al collo la medaglia di bronzo di fronte al pubblico amico; quarto Mandi Mandia, suo compagno di squadra, quinto Pietro Camporesi.

Nelle gare a squadre è proprio il CCKValstagna con Paolo Ceccon, Mandi Mandia e Carlo Bullo a vincere l’oro nel C1 senior maschile davanti al Canoa Club Bologna e al CC Ferrara. Nel K1 femminile titolo tricolore al CC Nervi con Francesca Muscarà, Elena Bargigli e Martina Rossi davanti al CC Bologna; al maschile, con il ritorno in gara di Pierpaolo Ferrazzi, la Forestale chiude con l’oro grazie al campione olimpico di Barcellona 92 assieme a Daniele Molmenti e a Giovanni De Gennaro. I tre fermano il cronometro sull‘1.38.65 davanti a SC Merano e CC Bologna. Nel C2 vittoria per il CC Nervi di Razeto-Cavo-Desole-Biasioli-Querci-Pretolani davanti al CC Ferrara.